MODICA - IL 13 DICEMBRE IL DOTT. DI STEFANO PARLERA' DELLE " CASE DEI SERVI DI DIO NEGLI IBLEI NEL TARDO SETTECENTO".

05-12-2021 19:12 -

Mostre, eventi online, tour culturali per le scuole, conferenze e tanto altro per festeggiare il riconoscimento FAI alla Chiesa rupestre di San Nicolò Inferiore di Modica, ufficialmente divenuta “luogo del cuore” del Fondo Ambiente Italiano. Le iniziative culturali in programma, tra l’altro, coincidono quest’anno con il venticinquennale dell’apertura al pubblico dell’importante monumento, come ricordato lo scorso 25 luglio in occasione della manifestazione tenutasi nell’antistante piazzetta Grimaldi. Il ciclo di eventi farà il suo debutto giorno 13 dicembre alle ore 17.00, con un incontro in streaming dal titolo “Le case dei Servi di Dio nella diocesi di Siracusa. Eremiti laici negli Iblei nel tardo settecento”, a cura del prof. Giovanni Di Stefano, professore di archeologia del Mediterraneo tardoantico all’Università della Calabria e all’Università di Roma Tor Vergata (Laboratorio di architettura e urbanistica delle città romane del nord Africa) e direttore onorario del Museo Civico di Modica.

Eremiti irregolari, privi di consacrazione religiosa, individui subalterni alle gerarchie ecclesiastiche, guaritori erano soliti abitare, alla fine del 1700, in romitori scavati nella roccia. A Modica, a tale riguardo, fu famoso un tale Fra Bernardo, che curava la sifilide nelle grotte. Le case dei Servi di Dio ci sono adesso note, nell'area degli Iblei, grazie alla ricerca archeologica che ha permesso, negli ultimi anni, di individuare vari ambienti senza caratteri religiosi ma con semplici arredi scultorei raffiguranti "santoni" incisi nelle pareti rocciose. Altre Case dei Servi di Dio sono state anche scoperte a Monterosso Almo e lungo il corso del fiume Irminio. L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale VIA e dal Centro Studi sulla Contea di Modica, con il patrocinio del Comune di Modica e la regia dell’Associazione Culturale Herakles, mira a far conoscere il fenomeno del trogloditismo del Val di Noto di cui San Nicolò Inferiore rappresenta una preziosa e significativa testimonianza. La conferenza avrà inizio alle ore 17:00 e sarà trasmessa sulla pagina Facebook della chiesa rupestre di San Nicolò Inferiore.