PALERMO - LA " VIA CRUCIS " DI MUSUMECI: SUPERATO DA MICCICHE' E DA DI PAOLA COME GRANDE ELETTORE, AZZERA LA GIUNTA.

13-01-2022 10:59 -

L'oltraggio e l'agguato si sono realizzati: Nello Musumeci, governatore di Sicilia, viene eletto tra i 3 grandi elettori siciliani ( 3 elettori per regione, tranne 1 solo per la Valle d'Aosta, per eleggere il Presidente della Repubblica), ma arriva terzo, anche dopo il candidato dell'opposizione, Nuccio Di Paola del M5S.
E' un grave smacco per l'on. Musumeci, superato da Gianfranco Miccichè, presidente dell'ARS, che ha ottenuto 44 voti su 67, e da Nuccio Di Paola (32 voti): Musumeci ha avuto 29 voti, da 7 a 10 in meno a causa dei franchi tiratori ( ogni votante poteva esprimere due preferenze).
Lo smacco è stato così cocente, che si è temuto che il governatore si dimettese in aula ieri stesso: poi la seduta è stata rinviata e Musumeci ha azzerato la giunta regionale, lasciando in carica solo 3 suoi fedelissimi, Ruggero Razza alla Sanità, Totò Cordaro all'Ambiente, e Marco Falcone alle Infrastrutture.
«Alcuni deputati hanno voluto fare nei miei confronti un atto di intimidazione. Sono deputati che mi hanno fatto richieste irricevibili e ho dovuto dire di no o di deputati con cui, per una questione di igiene, non ho voluto avere rapporti in questi anni – ha detto Musumeci –. Possono mai pensare questi sette scappati di casa che un presidente che non è mai stato condizionato dalla mafia possa essere condizionato da loro? Ho provato tanta amarezza. Bisogna abbandonare per strada questi disertori e ricattatori. Questo governo non ha padrini e non ha padroni. Sa discernere tra i deputati che fanno il loro dovere e i deputati che ricorrono a questi mezzucci. Io devo rendere conto solo a voi elettori. Io ho le mani libere. Restiamo a lavorare e restiamo a lavorare proprio perchè non voglio sopravvivere nel palazzo ma perché ho un rapporto con la gente».
Durissimo il commento delle opposizioni, che invocano le dimissioni di Musumeci. Tra tutti registriamo le dichiarazioni dell'on. ragusano Nello Dipasquale (PD), che ha ottenuto un voto come grande elettore:
" Che brutta figura per Musumeci!!! Oggi s'è svolta l'elezione dei delegati della Regione Siciliana da mandare a Roma per l'elezione del Presidente della Repubblica e Musumeci è risultato ultimo dei tre votati. Questo “schiaffo” gli ha fatto ben capire di non essere gradito neanche alla sua maggioranza a tal punto da chiedere di intervenire in aula per annunciare le proprie dimissioni. Per un'ora assessori e parlamentari di maggioranza lo hanno “assediato” per convincerlo a non farlo - una volta dichiarate in aula sarebbero state dimissioni irrevocabili - mentre i lavori venivano rinviati a martedì prossimo. Musumeci ha capito di essere stato “schifiato” dalla sua stessa maggioranza e ciò equivale a una vera e propria sfiducia, ma la maggioranza spera ancora di restare attaccata alla poltrona. Che brutta pagina per la politica siciliana! ".