MODICA - PARTECIPATA ASSEMBLEA DELL´ " AUSER " ( AUTOGESTIONE SERVIZI ) PRESSO L´HOTEL " PRINCIPE D´ARAGONA "

23-11-2015 09:14 -

Si è tenuta all´Hotel Principe D´Aragona una partecipatissima assemblea dell´Auser ( acronimo di Autogestione Servizi ), associazione di volontariato strutturata nella città da qualche anno e confederata con la Cgil.
Presenti il Presidente regionale Pippo Di Natale, quello provinciale Peppe Stella, quello comunale Giada Ragusa, nonché il Segretario Generale della Cgil Giovanni Avola.
Da parte della Ragusa è stato fatto il bilancio delle attività svolte nell´ultimo anno per il tempo libero con particolare attenzione ai servizi alla persona, compresi quelli di natura culturale, ricreativa e dell´apprendimento permanente.
Ma adesso l´auser modicana intende fare un salto di qualità occupandosi, assieme alle altre associazioni del volontariato cattolico e laico, dei servizi socio - assistenziali della città.
A tal proposito aderirà alla " RETE PER IL SOCIALE " costituitasi il 7 Novembre 2015 tra 12 associazioni. Obiettivo l´adesione al Forum Provinciale del III settore.
Il III settore ( gli alti due sono lo Stato e il Mercato ) mette insiemi il volontariato, la promozione sociale, le coop sociali, le fondazioni e le ONLUS.
Di Natale ha chiarito che " la filosofia del governo Renzi è quella di dare meno soldi al welfare pubblico locale per cui il III settore finirà per supplire l´organizzazione e la gestione dei servizi nel territorio e l´Auser deve impegnarsi per dare voce a chi non ha voce" .
Avola ha sottolineato che " l´Auser di Modica deve uscire dalla autoreferenzialità, diventare preminentemente intergenerazionale, entrare nelle reti associative per confrontarsi, contaminarsi, arricchirsi e che l´approdo nel III settore segnerà il salto di qualità visto che lo stesso conta nel Paese 5 milioni di volontari, 12 mila cooperative sociali, 300 mila istituzioni attive: insomma il mondo del no - profit rappresenta il 4 % del Pil Nazionale.
Da parte di Stella e della Ragusa è stato sottolineato il ruolo dell´Auser nella battaglia cittadina per la RIAPERTURA DELLA BIBLIOTECA COMUNALE chiusa da oltre 10 anni e l´impegno per il prossimo 20 Dicembre con il presidio sulla scalinata di S. Pietro.
Infine è stata posta la necessità che l´Auser assieme allo SPI Cgil e alla Camera del Lavoro deve individuare una serie di iniziative, a partire dall´incontro con l´Amministrazione Comunale, per l´immediata APERTURA del CENTRO POLIFUNZIONALE AZASI completo da oltre 4 anni ma che necessità di un ulteriore spesa di circa 150 mila Euro per la piena fruibilità. Esso è l´unica strutturata pubblica cittadina che potrà garantire spazi e funzioni plurime sia ai giovani che agli anziani.
Modica 23 Novembre 2015