MODICA - IL CAPOGRUPPO CONSILIARE DI " AREA POPOLARE ", TATO CAVALLINO, INTERVIENE SULLE NORME ANTISFRATTO

23-11-2015 19:30 -

Tato Cavallino: Case popolari; in giunta regionale la proposta di una norma anti sfratto. Auspico fortemente che non si tratti dei soliti annunci del Presidente Crocetta.
Finalmente il Governatore della Sicilia si è svegliato ed ha iniziato ad affrontare l´annoso problema che attanaglia migliaia di cittadini che occupano, da anni, gli alloggi popolari senza formale assegnazione, a rischio sfratto. Vicenda che ha portato ad un´emergenza sociale di grande allarme e preoccupazione anche in provincia di Ragusa. Auspico che non si tratti dei soliti proclami di Crocetta visto che ha annunciato che chiederà al presidente dell´Ars, alla commissione competente e ai capigruppo, di prevedere la trattazione urgente del problema attraverso una modifica suppletiva alla legge del ´92 approvata all´Ars nel corso della seduta di giunta di mercoledì, che consenta di poter sanare la situazione dei cittadini irregolari. Che non sia il solito annuncio! Ricordiamo infatti, tra le tante cose non portate a termine, la riforma degli Iacp, rimasta lettera morta. A questo punto Crocetta deve avere la forza politica per approvare la modifica a questa norma che darebbe serenità ai tanti cittadini siciliani e quelli della provincia di Ragusa interessati dove il problema è molto sentito, fermo restando che coloro i quali usufruiscono di tale beneficio paghino correttamente il canone di locazione dovuto. Tutto ciò a conferma del percorso avviato nei mesi scorsi, tramite il protocollo d´intesa fortemente voluto e proposto dal sottoscritto al Sindaco di Modica e già sul tavolo del Prefetto che sarà sancito il 27 novembre tra l´ente comunale e l´Istituto autonomo Case popolari di Ragusa.
Altresì ritengo non più rinviabile la richiesta di stanziare nuove e consistenti risorse economiche al Presidente Crocetta per la costruzione di nuovi alloggi e la manutenzione straordinaria di quelli esistenti, la maggior parte dei quali sono in condizioni penose e a rischio sicurezza. Ed in questo senso invito il Sindaco di Modica, visto che la deputazione regionale è assente e silenziosa in tal senso, a farsi promotore dell´emergenza e dell´elargizione dei fondi per la realizzazione e manutenzione di nuovi alloggi. E´ indifferibile che la nostra ex provincia possa intercettare le risorse necessarie per avviare quest´altro percorso considerato che le poche risorse messe in campo sono appannaggio delle province di Palermo, Catania e Messina.

Il capogruppo Area Popolare Modica
Tato Cavallino