COMISO - L´ASSESSORE VITTORIO RAGUSA REPLICA ALLE AFFERMAZIONI DELLE OPPOSIZIONI IN MERITO ALLA RACCOLTA DEI RIFIUTI

25-11-2015 14:25 -


L´assessore all´ambiente, Vittorio Ragusa, replica ai consiglieri di Pdl e Comiso Vera , in merito a quanto da loro dichiarato sul costo della raccolta dei rifiuti che sarebbe aumentato di seicento mila euro.
"Non abbiamo alcun problema - ha dichiarato Ragusa - a rendicontare alla città su ogni centesimo che questa amministrazione spende, poiché ci muoviamo nel rispetto assoluto delle vigenti norme e delle leggi, nella massima trasparenza. Per cui,a cominciare dalla pulizia dell´aeroporto per la competenza comunale, bisognerebbe fare notare che le spese ad esso relative, non erano inserite in alcun bilancio. Strano dimenticare una struttura come quella di cui, peraltro, i consiglieri di opposizione ne vantano l´apertura. Se non avessimo inserito questi costi e queste spese, non si riuscirebbe ad immaginare cosa troverebbero i turisti una volta usciti dall´aeroporto. Ma forse questo all´opposizione, poco importa. Ma torniamo alla raccolta dei rifiuti - continua l´assessore all´ambiente -. I costi del servizio di RSU sono quelli desunti dal Piano di intervento dell´ambito di Raccolta Ottimale (A.R.O.) di Comiso recentemente approvato dai competenti uffici regionali e sulla base del quale si stanno avviando le procedure di gara per l´affidamento del servizio di durata settennale. A seguito quindi di diverse indicazioni normative, l´assessorato regionale ha approvato il piano ARO " COMISO" stralciando il Capitolato d´Oneri ed il quadro Economico di spesa con le seguenti prescrizioni : che il Centro Comunale di Raccolta sia gestito in conformità alle direttive impartite dagli Organi di Vigilanza e Controllo, e quindi nel caso specifico dal Dirigente Area 4 ; che per le fasi di affidamento del servizio si faccia riferimento agli schemi di bando di gara, e disciplinare redatti dal Dipartimento Regionale dell´Acque e dei Rifiuti; che, per la dotazione di personale il comune è tenuto al rispetto di quanto previsto dall´Art. 19 della L.R. n. 9/2010 e dell´Accordo Quadro del 06/08/2013 e che siano espletate le previste procedure di concertazione con le OO.SS. Sulla base di quanto sopra - conclude l´assessore Vittorio Ragusa - il piano ha dovuto necessariamente tenere conto dell´aggiornamento dei costi del personale sulla base del vigente CCNL per il settore ambiente, dell´aggiornamento dei costi di ammortamento e di usura dei mezzi utilizzati per il servizio, degli ulteriori servizi finalizzati a garantire la percentuale minima del 65% di r.d. previsti per legge nonché dei servizi accessori quali la manutenzione del verde delle aree di pertinenza delle sedi stradali e degli edifici comunali. Nessun allarme e nessun allarmismo dunque, perché il Comune di Comiso non è sull´orlo di alcun altro dissesto, così come invece vorrebbero far credere i consiglieri di opposizione. Quello del dissesto, è un primato che non ci permetteremo mai di togliere agli ex amministratori, oggi opposizioni"
Comiso 25.11.2015

( L.I.)