RAGUSA - CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 NOVEMBRE: DISCUSSIONE SUL SERVIZIO DI IGIENE URBANA

30-11-2015 08:36 -



DOMANI IN CONSIGLIO COMUNALE IL PIANO D´INTERVENTO
DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA DELL´ARO RAGUSA
PER LA PRESA D´ATTO



Nella seduta del consiglio comunale di domani, 30 novembre, si discuterà della presa d´atto dell´avvenuta approvazione da parte dell´Assessorato Regionale all´Energia del nuovo "Piano d´Intervento del servizio di igiene urbana dell´Aro Ragusa", con relativo quadro economico e capitolato speciale d´appalto, compresi gli aspetti tecnici. "Si tratta - spiega l´assessore comunale all´ambiente, Antonio Zanotto - dell´ultimo adempimento preliminare, prima dell´avvio della nuova gara, che partirà subito dopo, con bando europeo a cura dell´Urega. D´altra parte si tratta di una vera e propria rivoluzione in termini di svolgimento del servizio di gestione nella raccolta dei rifiuti solidi urbani, attraverso l´estensione a tutto il territorio urbano del sistema di raccolta differenziata porta a porta, con l´obiettivo di raggiungere, in tempi brevi, un livello del 70% di rifiuti differenziati. La durata del servizio, sulla base del progetto redatto dalla società di ingegneria Esper a cui il Comune di Ragusa aveva affidato l´incarico, sarà complessivamente di 7 anni, termine fissato, anche in questo caso, dalle normative regionali per garantire la piena sostenibilità degli oneri economici per l´espletamento del servizio. Il costo complessivo del nuovo sistema sarà di quasi 90 milioni di euro, di cui 81 a base d´asta, cui si aggiungono 32 mila euro per oneri di sicurezza da interferenze ed oltre 8 milioni di somme a disposizione del Comune per eventuali servizi aggiuntivi. Terminato il passaggio in Consiglio Comunale, si procederà, come detto, all´avvio dell´iter previsto per l´espletamento della gara. Subito dopo l´affidamento del nuovo servizio, l´Amministrazione Comunale, come già ribadito ai rappresentanti sindacali dei lavoratori nel corso dei diversi confronti sul tema che si sono svolti nei mesi scorsi, promuoverà l´avvio della normale fase di concertazione tra impresa e sindacati, al fine di garantire la migliore operatività del nuovo sistema e raggiungere, in tempi perfino più rapidi del previsto, gli obiettivi fissati dal nuovo piano di gestione".


Ragusa 29/11/2015

Ufficio Stampa
Faustina Morgante