IBLA - IL 20 E IL 21 AL TEATRO DONNAFUGATA " GIUSTO ", MONOLOGO DI E CON ROSARIO LISMA.

17-05-2022 16:51 -

SI CHIUDE QUESTO FINE SETTIMANA LA RICCA STAGIONE TEATRALE DAL TITOLO “UN SOGNO CHIAMATO PALCOSCENICO”. IN SCENA VENERDì 20 E SABATO 21 MAGGIO LO SPETTACOLO “GIUSTO”, UN MONOLOGO DI E CON ROSARIO LISMA CHE RACCONTA UNA STORIA SURREALE CAPACE DI COINVOLGERE E FAR RIFLETTERE. AL TEATRO DONNAFUGATA DI RAGUSA IBLA.

RAGUSA - La stagione di prosa del Teatro Donnafugata si chiude con “Giusto” venerdì 20 maggio e sabato 21 maggio alle ore 20.30. Il monologo, scritto in piena pandemia da Rosario Lisma e da lui stesso interpretato magistralmente, ha come protagonista Giusto, un mite ed educato impiegato d'ufficio. La sua gentilezza e il suo garbo stridono con il mondo che lo circonda così incentrato sull'aspetto, sulla forma e sulle apparenze. Il suo microcosmo è costituito da colleghi d'ufficio e da coinquilini ridicoli, grotteschi, personaggi dai quali il protagonista si sente distante, e in modo delicato, senza esporsi, rimane in un angolo, sentendosi straniero e solo. È un antieroe, un uomo come tanti preoccupato e afflitto dal giudizio sociale, che sfugge dal mettersi in mostra, impacciato, a disagio dove gli altri palesano sicurezza e voglia di dominare e prevaricare. Giusto fa sorridere, ma spesso sono risate amare perché inevitabilmente porta il pubblico ad identificarsi con molte delle situazioni che vive o che subisce. Rosario Lisma accompagna delicatamente gli spettatori ad assistere ad una favola moderna, fa pensare e riflettere sull'esistenza e regala la speranza. Esorta a destrutturare le certezze costruite e a rompere i limiti che nel tempo, per protezione, sono stati edificati. È un racconto di rinascita e accettazione, di sé e dell'altro, di apertura, di accoglienza del diverso superando il peso più grande, la paura del giudizio altrui. In un mondo cinico, spietato e grottesco Giusto si muove in punta di piedi, e con educazione e disponibilità racconta del coraggio di essere se stessi.
Ad accompagnarlo sul palco i personaggi che popolano il suo mondo surreale, evocati attraverso le illustrazioni suggestive di Gregorio Giannotta, artista ironico e poetico, noto per le sue creature fiabesche. Lo spettacolo “Giusto”, prodotto dalla Fondazione Luzzati Teatro della Tosse di Genova, è in programma venerdì 20 e sabato 21 maggio ore 20.30.
Si conclude con quest'ultimo appuntamento “Un sogno chiamato palcoscenico”, la stagione di prosa 2021-2022 del teatro Donnafugata di Ragusa Ibla. “Un anno particolare – spiegano le sorelle Vicky e Costanza DiQuattro, direttrici della stagione - che ha messo alla prova ancora una volta la resistenza e la forza dell'arte e della cultura. Ma il nostro sogno si chiama “palcoscenico” e quest'anno più di ogni altro abbiamo voluto sottolinearlo, cercando di far sognare anche gli affezionati spettatori che hanno vissuto la nostra “casa”. Tante le emozioni vissute, commozione e risate, riflessioni e coinvolgimento, trasporto e partecipazione. Interpretazioni intense di storie affascinanti, attori eccezionali che hanno donato la loro arte ad un pubblico sempre attento e appassionato. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile il realizzarsi del nostro sogno”.
Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare al numero telefonico 334.2208186. Va ricordato che in base alle disposizioni normative anticovid si potrà accedere al teatro indossando esclusivamente le mascherine ffp2. Gli eventi della stagione hanno il contributo del Comune di Ragusa, dell’Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, della Banca Agricola Popolare di Ragusa e di Villa San Giorgio. Sponsor sono Randstad, ST Sergio Tumino, Marina Iblea, Reale Mutua agenzia di Ragusa, Argo Software e Rosso di Sicilia. Info su www.teatrodonnafugata.it


17 maggio 2022
ufficio stampa
Carmelo Saccone per MediaLive