RAGUSA - NASCE " IBLEA ACQUE spa ": PLAUSO DEI SINDACI BARONE E GIAQUINTA.

19-05-2022 19:19 -

Ieri, 18 maggio 2022, è stata una data storica per Santa Croce Camerina e per tutti i comuni iblei. Firmato l’atto costitutivo di Iblea Acque SpA




La gestione dell’acqua sarà pubblica. Ieri al Comune di Ragusa per la firma dell’atto costitutivo e la presentazione dello statuto di Iblea Acque SpA, la società in house providing che gestirà’ il Servizio Idrico Integrato dell’Ato 4 Ragusa, c’era anche il Sindaco di Santa Croce Camerina, Giovanni Barone.

Per quanto riguarda il Comune camarinense, la transizione dall’attuale conduzione privata, che ha in appalto la gestione del prezioso liquido, alla gestione Iblea Acque SpA (gestione pubblica) è ancora da divenire. Il passaggio di gestione dell’acqua verrà regolamentato dalle normative in atto, dal contratto in essere e con i tempi e i modi previsti dal diritto e dalla trasparenza amministrativa. Ad oggi non è possibile stabilire una data certa.

Consulente di Comunicazione

Sergio Randazzo

NASCE IBLEA ACQUE S.P.A.

Oggi pomeriggio presso la sala giunta del comune di Ragusa, alla presenza del notaio Michele Ottaviano è stato firmato dai rappresentanti legali dei comuni, l’atto costitutivo della IBLEA ACQUE s.p.a., la società in house providing che sarà il soggetto gestore del Servizio Idrico Integrato dell’ATO 4 Ragusa.

Si tratta di una società pubblica, partecipata interamente dai comuni della ex provincia di Ragusa, (tranne Chiaramonte Gulfi che si aggiungerà successivamente)che sarà gestita da un amministratore unico individuato nella persona dell’ing. Francesco Poidomani.

Giunge a conclusione un lungo iter, durante il quale l’ATI Ragusa è stata anche commissariata, che allinea l’ente d’ambito ragusano alla normativa vigente che prevede la gestione unitaria ed integrata dei servizi idrici e depurativi comunali da parte di un gestore unico.

Tale condizione permetterà all’ATI Ragusa di partecipare ai prossimi bandi (fra cui quelli del PNRR) che finanziano le infrastrutture di tale servizio.

Il Presidente dell’ATI Ragusa Dr. Bartolo Giaquinta esprime soddisfazione assieme agli altri sindaci per il risultato raggiunto e ringrazia i consigli comunali iblei per avere condiviso ed approvato la scelta che ci consentirà di puntare ad un servizio idrico integrato sempre più funzionale ed efficiente.

Dr. Bartolo Giaquinta