VITTORIA - " GIUNTA BATTUTA IN CONSIGLIO SUL MERCATO ORTOFRUTTICOLO ": IL COMMENTO DI GURRIERI (M5S).

22-06-2022 11:37 -

Sul mercato nun si babbìa, Piero Gurrieri (m5s): "Giunta battuta, ora rifletta"

"9 favorevoli, 12 contrari e 1 astenuto. Così il Consiglio Comunale della Città di Vittoria ha respinto le proposte dell'Amministrazione Aiello di imporre - revocando gli atti adottati dalla Commissione Straordinaria - uno schema di governo del mercato ortofrutticolo del tutto alternativo rispetto a quello vigente". Piero Gurrieri (m5s) - avvocato, giornalista e già candidato a Sindaco - commenta il voto di ieri sera in Consiglio Comunale.

"L'intervento, esemplare e chiarissimo, della Consigliera Valentina Argentino in sede di dichiarazioni di voto, ha riassunto alla perfezione le ragioni per cui il m5s, Città Libera e Vittoria nel cuore, hanno esternato la propria contrarietà all'atto" dice.

"Nessuna amministrazione" - prosegue, richiamando l'intervento della Consigliera del m5s - "può pensare di mutare senza un adeguato confronto con le rappresentanze politiche, le organizzazioni e le parti sociali, i sistemi di governo e gestione dei settori nevralgici della Città, perchè essi non appartengono a un Sindaco o a una maggioranza ma alla Città nel suo complesso, e a tutti i Cittadini
"Il nostro "no" discende proprio da questa elementare considerazione di metodo" - spiega- "prima ancora che di una valutazione di merito che non ci è stato neppure consentito di esprimere. Tanto che la Consigliera, parlando a nome di tutti noi, ha chiesto il ritiro di quelle proposte, per poi riaprire un tavolo partecipato di confronto nel merito. Un appello importante e accorato, un invito che avrebbe dovuto essere raccolto dal Sindaco e dalla sua Giunta, ma da essi disatteso. Un grande errore politico che ha dimostrato che anche su questo punto, l'attuale amministrazione non è sostenuta nemmeno dalla propria maggioranza di riferimento".

"Per governare una Città importante come Vittoria" - dice ancora Gurrieri - "occorre apertura e non chiusura, ricerca di condivisione e non arroccamento su posizioni fortemente pregiudiziali. Ed occorre, soprattutto, motivare le proposte mettendone in luce le ragioni che possano consentire un miglioramento e renderlo palpabile e comprensibile a tutti. Elementi che sono mancati, e che hanno condotto ad una bocciatura senza precedenti, che adesso impone al Sindaco e alla Giunta una profonda riflessione".

"Sarebbe velleitario e suicida" - conclude - "non farlo, e non prendere atto del messaggio, di grande significato politico, che ieri sera il Consiglio Comunale ha rivolto alla compagine alla guida della Città. Che ha certamente il diritto di governare, mai di farlo scostandosi da quella stragrande parte della Città che chiede equilibrio, serenità, chiarezza e partecipazione quando si discute delle grandi scelte"


L'addetto stampa
Alessandra Garozzo
Ordine dei Giornalisti della Sicilia-elenco pubblicisti