RAGUSA - " RURICI MISI A RAUSA ": CALENDARIO DEGLI STUDENTI DEL LICEO ARTISTICO " G. FERRARIS "

18-12-2015 12:06 -

Gli studenti delle classi quarta e quinta del Liceo Artistico “G. Ferraris”, presenteranno sabato 19 dicembre alle ore 9,30 presso la Sala Avis il calendario “Rurici misi a Rausa” all’interno della manifestazione “Percorso per un Mappa di Comunità: proposta di un intervento in Piazza san Giovanni”, organizzata dal Laboratorio di Urbanistica partecipata “Insieme in Città”.
Gli studenti, a cui si deve la composizione dei disegni e della grafica, coordinati dai docenti Alessandra Marino e Vincenzo Cicardo, si sono impegnati a tradurre in immagini le idee scaturite dagli incontri con i cittadini che seguono il percorso di cittadinanza attiva promosso da “Insieme in Città”.
La Mappa di Comunità è uno strumento con cui gli abitanti di un luogo intendono rappresentare la propria identità. Il laboratorio persegue da alcuni anni lo scopo di realizzare una Mappa di Comunità di Ragusa, con particolare riferimento al Centro storico di Ragusa superiore, per contrastarne il declino. Essa non si riduce ad una semplice “fotografia” del territorio, ma comprende anche il “processo” con cui lo si rappresenta.
Il calendario, che raccoglie lo sforzo congiunto di semplici cittadini e studenti che hanno partecipato all’attività del Laboratorio, è una tappa verso la realizzazione di un prodotto più ambizioso al cui progetto gli autori del calendario si sono impegnati con grande entusiasmo: dodici pannelli rappresentati “I rurici misi a Rausa” da collocare arditamente sulla facciata di palazzo Ina in Piazza San Giovanni.
L’iniziativa, dopo il saluto delle autorità, prevede l’intervento del prof. Giorgio Flaccavento che presenterà il percorso per una “mappa di comunità” e del prof. Vincenzo Cicardo che si soffermerà sugli aspetti formativi dell’attività integrata scuola-territorio; infine gli studenti presenteranno il diario della loro esperienza. La realizzazione è stata assistita dall’importante contributo degli sponsor che hanno sostenuto il progetto.
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Maria Malignaggi