RAGUSA - CAPODANNO CON BANDABARDO´

28-12-2015 15:58 -


NATALE BAROCCO
Gli eventi dei prossimi giorni. Capodanno con Bandabardò

Nell’ambito di “Natale Barocco”, organizzato dall’amministrazione comunale, una serata speciale domani, 29 dicembre, alle ore 21, presso il Teatro Ideal, con l’evento artistico a cura dello scrittore e performer Carlo Guarrera, “Rose, deep rose”, uno dei cinque racconti-monologo del libro di Guarrera “Occhi aperti spalancati”. E’ la storia di un calligrafo che, per mezzo della sua scrittura, prodotta come un disegno sul corpo di Rose, consente alla giovane donna di fare un viaggio dentro i meandri della propria psiche e di scoprire le inclinazioni e i desideri attraverso l’incontro con il suo doppio. La voce recitante è di Chiara Bentivegna, testo e musica di Guarrera, video di Kuni Sato (ingresso 10 euro).
Mercoledì, 30 dicembre, appuntamento con il concerto d’organo del Maestro J. Wolf presso la chiesa Anime Sante del Purgatorio, con inizio alle ore 19,30.
Il 31 dicembre si festeggia l’arrivo del nuovo anno con il concerto di Bandabardò, che viene definito “il più scatenato, appassionato, roboante e colorato gruppo folk e rock italiano in attività”. “L’improbabile” è l’ultima produzione discografica di “Bandabardò”, gruppo nato nel1993 con una preciso “manifesto” dove viene anche scritto: “siamo per la rivalutazione dei rapporti umani, dei miscugli razziali e culturali. Lottiamo per un mondo a misura di donna e di bambino e per vedere un giorno trionfare allegria e gentilezza”. Secondo lo scrittore giornalista Carlo Lucarelli Bandabardò è “il più scalcinato e improbabile accrocchio di musicisti irriverenti, fuori da qualsiasi legge di mercato e di tecniche di marketing, un controverso fenomeno destinato a cavalcare fino ad oggi una originale storia”. L’amministrazione comunale invita per l’occasione i cittadini a ritrovarsi in piazza San Giovanni, a partire dalle ore 22,30, per trascorrere un capodanno all’insegna dell’allegria e dell’ energia con la musica travolgente della band toscana.

Ragusa 28/12/2015                                     L´Ufficio Stampa
                                                                Faustina Morgante