RAGUSA - " CONFRONTIAMOCI PER IL BENE DELLA COLLETTIVITA´ ! ": MICHELE SBEZZI ( TERRITORIO ) SI RIVOLGE ALLA NEOFORMAZIONE DI " INSIEME "

12-01-2016 12:06 -

TERRITORIO AL NUOVO SOGGETTO POLITICO “INSIEME”: “PRENDIAMO ATTO DELLE SCELTE COMPIUTE, SIAMO PRONTI AD UN CONFRONTO PER IL BENE DELLA COLLETTIVITA’”




RAGUSA - Il movimento politico "Territorio" interviene, con una nota dell´avvocato Michele Sbezzi, dopo la nascita del nuovo soggetto politico "Insieme". "La scelta di tanti importanti rappresentanti della politica locale e regionale, che hanno lasciato Forza Italia per ipotizzare la creazione di un nuovo soggetto denominato “Insieme”, non può lasciar indifferente un movimento politico come Territorio che ha già da tempo affermato che l’indipendenza e l’onestà intellettuale non possono conciliarsi con partiti ingessati nei propri steccati, che dettano le regole dall’alto e non consentono, prima ancora di non ammettere, il confronto dialettico finalizzato solo alla verifica ed alla scelta delle soluzioni migliori. Solo discutendo e misurandosi, senza pretendere di essere gli unici portatori di idee “giuste”, è possibile tentare di pensare alle scelte da adottare, alle spinte cui dedicarsi in modo funzionale alla risoluzione dei problemi. Salutiamo quindi questa novità come un’ulteriore conferma della fondatezza assoluta del principio ispiratore per cui è nato “Territorio” e, al contempo, prendiamo atto del fatto che, da oggi, esiste un altro soggetto con cui aprire un serio dibattito in vista del miglioramento delle condizioni generali di vita della nostra collettività. Senza posizioni preconcette, o vuoti desideri di primato, dobbiamo tutti allargare il nostro orizzonte ed aprire a chiunque mostri altrettanta disponibilità al dialogo. Convinti di ciò e confermando la nostra disponibilità di sempre, invitiamo il soggetto politico appena nato a dimostrare altrettanta apertura e ad avviare un dialogo costruttivo che condivida il metodo e miri alle soluzioni reali".




Avvocato Michele Sbezzi

componente direttivo Territorio Ragusa




11 gennaio 2016