COMISO - DOPO LA CONFERENZA STAMPA DI IERI DA PARTE DI PDL E " COMISO VERA " IL SINDACO SPATARO REPLICA SU AEROPORTO, MERCATO E PART- TIME.

19-01-2016 20:06 -


Replica del sindaco Filippo Spataro ai gruppi d’opposizione Pdl e Comiso Vera.
“Le opposizioni mascherano il loro pessimo stato di salute politica sollevando in modo maldestro problematiche futili e inconsistenti per distrarre l’opinione pubblica dai loro vistosissimi problemi interni”, che così continua:
“Da gruppi d’opposizione composti per la maggior parte da ex amministratori locali, mi sarei aspettato argomentazioni più sostanziose e sostanziali ma, ancora una volta, assistiamo a conferenze stampa inconsistenti e, come in questo caso, forse volte a mascherare il pessimo stato di salute politica degli stessi. Ma andiamo per ordine e facciamo chiarezza a cominciare dall’aeroporto di Comiso.
1) Punto di pareggio. Non è stato mai stato previsto per il 2017 ma per il 2019 (così come da previsioni del Piano Industriale, che i miei oppositori dovrebbero quanto meno aver letto). Potrebbe essere anticipato anche al 2018. In ogni caso, si rende noto, per l´ennesima volta, che il punto di pareggio sarà raggiunto senza intaccare il capitale sociale.
2) Bilancio di esercizio. Anche se non è stato ancora chiuso, si presume che le perdite verranno quasi dimezzate rispetto al 2014.
3) Bando della ex provincia di Ragusa. Si rende noto, per l´ennesima volta, che la SOACO è stata a Bruxelles e sta interloquendo con la Comunità Europea al fine di ottenere il via libera alla pubblicazione dello stesso.
4) Parcheggi a pagamento. Gli stalli sono passati dagli iniziali 85 agli attuali 432 (+ 7 parcheggi destinati ai disabili).
5) Punti vendita. Attualmente attivi sono: in land side i Tabacchi/Edicola/Souvenir, la Parafarmacia, il Bar e il servizio di Plastificazione bagagli; in air side due punti di vendita di prodotti tipici locali dolci e salati.
6) Dati di traffico. Si rende noto, per l´ennesima volta, che l’aeroporto di Comiso ha chiuso il 2015 con un + 13,6 % rispetto al 2014, per un totale di 372.963 passeggeri. Nel 2016 sono già previsti circa 500.000 passeggeri (al netto delle eventuali ulteriori nuove rotte in corso di trattativa e di quelle derivanti dal bando previsto con i Fondi Ex Insicem). Si rende noto, inoltre, che il traffico charteristico programmato nel 2016 è già raddoppiato rispetto al 2015, grazie anche alla sinergia con le città del territorio circostante.
7) L´aeroporto è già all’interno del Piano Nazionale degli Aeroporti. Insieme al Socio di maggioranza è inoltre partito l’iter procedurale che porterà lo scalo casmeneo nel novero degli aeroporti inseriti nel Contratto di Servizi ENAV 2016-2018.
Tutto questo con dati alla mano; dati che sarebbe bene che anche le opposizioni conoscessero per evitare uscite garibaldine sulla questione aeroporto.
Altro argomento toccato da Pdl e Comiso Vera è il mercato ortofrutticolo. I colleghi d’opposizione hanno tirato fuori, per l’ennesima volta, una lettera firmata da 12 commissionari, risalente al 2014. Intanto, faccio presente che siamo già nel 2016 e che da allora ci sono stati tanti incontri con gli operatori del mercato. Se l’opposizione non avesse avuto tanta fretta di organizzare questa maldestra sortita, forse avrebbe saputo delle autentiche novità relative al mercato che saranno rese note il 22 gennaio prossimo e che sono proprio frutto delle diverse, molteplici interlocuzioni con tutte le parti interessate”.
“Dulcis in fundo, la questione personale a part–time – conclude il sindaco Spataro -. Reputo demagogico e privo di qualunque logica, soprattutto da parte di chi ha amministrato la città, prospettare come soluzione quella di distribuire meno ore ma a tutto il personale che è contrattualizzato a part-time. L’aumento di una, due ore a tutti, anziché le sei che questa amministrazione ha dato a una parte cospicua di loro, sarebbe economicamente inconsistente per i lavoratori e non certo risolutiva per l’efficienza degli uffici che, è bene ricordarlo, erogano servizi ai nostri cittadini. Proprio per questo ho già incontrato i dipendenti a part-time, spiegando loro che da qui al 2018 si provvederà all’aumento orario per gran parte di essi (se non per tutti) e non con contentini, integrazioni o con plus orari saltuari e discontinui, ma, come già fatto con i primi 47 dipendenti, con una modifica contrattuale sostanziale in modo da dare il giusto valore e la giusta dignità a ciascuno di loro per sempre”.


Comiso, 19 gennaio 2016
A. L.