MODICA - PER " AREA POPOLARE " OCCORRE UN OSSERVATORIO COMUNALE SULLA SICUREZZA STRADALE.

29-01-2016 14:18 -

Costituire un osservatorio comunale sulla sicurezza stradale. Un organo in grado di promuovere iniziative e attività di educazione stradale volto ad una decisa presa di coscienza del fenomeno da parte dell’intera collettività.
Nella casistica degli incidenti stradali influiscono molti fattori riconducibili al veicolo, ai dispositivi di sicurezza, alla strada, all’ambiente; ma il fattore umano è comunque responsabile di un’alta percentuale dei sinistri. Innalzare i livelli di percorribilità (consolidamento, asfaltatura, miglioramento ed adeguamento della segnaletica, installazione guard rail) è uno dei presupposti fondamentali per la sicurezza stradale ma, accanto a questi interventi, occorre proseguire e potenziare anche quelli di carattere educativo, volti ad una decisa presa di coscienza del fenomeno da parte dell’intera collettività, con l’obiettivo di favorire e diffondere comportamenti più consapevoli e costruttivi. Per questi motivi ho proposto al Sindaco di Modica, Abbate, la costituzione di un osservatorio comunale sulla sicurezza stradale in grado di promuovere iniziative e attività di educazione stradale, differenziate a secondo dei target di età cui ci si rivolge, con la finalità di creare la cultura della sicurezza come condizione indispensabile per la sostanziale riduzione degli incidenti stradali. Un organo che, in linea con gli obiettivi europei e attraverso la collaborazione di tutti i soggetti, pubblici e privati, diffonda la cultura della sicurezza consentendo l’acquisizione, da parte di tutti gli utenti della strada, di un rinnovato senso di responsabilità. Per questi motivi il compito dell’osservatorio deve essere quello di costituire una rete coordinata di enti e soggetti al fine di supportare programmi d’intervento per migliorare le condizioni di sicurezza nelle nostre strade. L’organismo, inoltre, dovrà porre particolare attenzione al mondo della scuola, puntando a trasmettere ai giovani la “sicurezza” come stile di vita. In questo senso è fondamentale la collaborazione attraverso progetti mirati della polizia municipale, dell’asp, delle associazioni di volontariato con il supporto delle agenzie assicurative che operano in modo diretto nei casi di sinistri al fine di aiutare i ragazzi a comprendere l’importanza del rispetto delle norme di comportamento alla guida nella prevenzione degli incidenti stradali.
Marco Nanì ( portavoce Area Popolare)