PALERMO - FINE DI UN POTENTE: INGROIA ISCRITTO NEL REGISTRO DEGLI INDAGATI

12-03-2015 10:42 -

Deve fare un certo effetto vedersi scaraventato giù dalle stelle, dopo essere stato uno dei magistrati più in vista della Procura di Palermo. Ingroia, potentissimo p.m. palermitano, le ha tentate tutte: non è voluto andare ad Aosta a continuare a fare il magistrato, si è dimesso dalla magistratura, ha creato un movimento politico, " Rivoluzione civile ", che, dopo il precedente penoso di Dipietro, ha fatto fiasco, è stato " salvato " dal governatore Crocetta, che lo ha messo a capo di una società di servizi informatici per la Regione Sicilia, la " Sicilia e-Servizi".
Proprio in questo momento iniziano i guai giudiziari per Ingroia: si procede con delle assunzioni di personale esterno, mentre si pensava di utilizzare personale regionale, tanto che la Corte dei Conti è costretta a intervenire per danno erariale. E dopo le indagini della Guardia di Finanza, il gip palermitano, Lorenzo Matassa, ha dovuto iscrivere nel registro degli indagati Ingroia ( anche se non è il solo) perché nonostante il blocco delle assunzioni, stabilito nel 2008, Ingroia ha proceduto a delle assunzioni presso la società controllata dalla Regione, di cui è presidente Crocetta.
Una bella carriera per l´ex p.m. palermitano: dai fasti della Procura al registro degli indagati!
Girolamo Piparo