SANTA CROCE CAMERINA - ARRESTATI DUE FIDANZATI PER DROGA

30-04-2016 14:23 -

Ritorna la droga a Santa Croce, due arrestati e sequestro di più di mezzo etto.
I militari della stazione carabinieri di Santa Croce Camerina hanno arrestato due persone per spaccio di stupefacenti in esito a un mirato servizio antidroga nel centro cittadino, sequestrando altresì più di sessanta grammi di hashish.

I militari avevano notato un aumento delle presenze di soggetti già noti per lo spaccio di stupefacenti nelle vie centrali del paese e ieri sera sono intervenuti. Prima hanno controllato e perquisito i presenti con esito negativo. Guardando però bene nei possibili nascondigli, hanno trovato in una cassetta della posta di un´abitazione privata due pacchetti di sigarette riempiti con stecchette di hashish. La droga, seppure a carico di ignoti, è stata sottoposta a sequestro.

Poco dopo, i militari hanno notato sopraggiungere due sconosciuti a bordo di un ciclomotore. Intimato l´alt mostrando la paletta, il conducente ha ben pensato di defilarsi... Inseguiti, raggiunti e bloccati, i due non erano del luogo, ma provenivano – inspiegabilmente – da Varese e Saronno (VA). Sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso, occultati tra le persone e il vano portacasco del ciclomotore, di trentacinque grammi di hashish già divisi in stecchette.

I due sono stati arrestati per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. La coppia di fidanzati, come detto originari della Lombardia, sono Soufiane Ellouizi, marocchino 26enne, e Laila Bahria, italiana 19enne.

Sebbene le stecchette di hashish fossero di foggia identica e confezionate allo stesso modo, è impossibile stabilire se anche i trenta grammi nella cassetta postale siano dei due arrestati.

Nel corso del controllo è altresì emerso che il ciclomotore era stato rubato proprio a Santa croce a un giovane albanese del luogo la scorso 15 aprile.

Purtroppo il mercato della droga non conosce crisi, anzi, e quindi il contrasto non può né smettere né calare. I carabinieri sia a Ragusa che a Santa Croce (fortunatamente per Monterosso e Giarratana la situazione è di gran lunga diversa...) continuano incessantemente l´azione di contrasto sia con controlli su strada che con indagini di polizia giudiziaria più complesse.