MODICA - NEI GIORNI 27,28 E 29 MARZO QUINTA EDIZIONE DEL " CERTAMEN MUTYCENSE ": E´ UNA DELLE 55 COMPETIZIONI ACCREDITATE DAL MIUR.

18-03-2015 09:33 -

A FINE MARZO GARA NAZIONALE, A MODICA, DEL CERTAMEN MUTYCENSE
ORGANIZZATO DALL´ISTITUTO "GALILEI - CAMPAILLA" DI MODICA

Gli Indirizzi classico e scientifico dell´Istituto di Istruzione Superiore "Galilei - Campailla" di Modica hanno organizzato, anche per l´anno scolastico 2014-15, con l´alto patrocinio della Regione Sicilia, dell´ex Provincia Regionale di Ragusa, del Comune di Modica e in collaborazione con il Consorzio Turistico, e con il contributo della Banca Agricola Popolare di Ragusa, la quinta edizione del "Certamen Mutycense" rivolto a studenti del biennio e del triennio di tutti i licei del territorio nazionale.
Nei giorni 27, 28 e 29 marzo Modica, pertanto, vedrà la presenza di un centinaio di persone, tra alunni e docenti accompagnatori provenienti da diverse scuole superiori della Sicilia (Ragusa, Vittoria, Catania e dintorni, Gela, Canicattì e Palermo) e di altre regioni d´Italia (Molise e Sardegna). La gara, nata nel 2011 da un´idea dei docenti del Campailla, proff. Michele Blandino e Vincenza Sigona, (nella foto) e sostenuta dall´allora reggente Girolamo Piparo, continua la sua ascesa nel vasto panorama di competizioni, riguardanti la civiltà greco-latina, che si svolgono annualmente in Italia. Sono in tutto 55 le competizioni accreditate dal MIUR e il Certamen Mutycense vi rientra a pieno titolo, per cui i vincitori accedono di diritto alle Olimpiadi delle Lingue Classiche, quest´anno a Roma tra il 12 e il 15 maggio.
"Lo scopo principale della gara, afferma Michele Blandino, docente di latino e greco e Direttore del Certamen , è di promuovere le lingue classiche come patrimonio culturale imprescindibile nella formazione scolastica e di premiare i giovani cultori del latino e del greco. A ciò si aggiunge la possibilità che viene data agli alunni e ai docenti che vengono da fuori di conoscere Modica e i suoi dintorni. Il Certamen Mutycense si caratterizza e si distingue dalle altre gare principalmente per due motivi: innanzitutto, per il nume tutelare che ispira la scelta dei brani ovvero Tommaso Campailla; in secondo luogo, per l´ospitalità offerta ai partecipanti, che vengono attirati anche e soprattutto dalla possibilità di conoscere il nostro distretto".
La gara del Certamen, cui hanno aderito 82 studenti, sarà articolata, come previsto dal bando, in tre sezioni: la prima riservata agli studenti del secondo e del terzo anno, la seconda e la terza agli studenti del quarto e del quinto anno. Per la prima sezione la prova consisterà nella traduzione in lingua italiana di un brano in prosa tratto da opere di autori del periodo classico e imperiale della letteratura latina, con relativo commento sul contenuto del brano corredato da considerazioni a carattere retorico e linguistico. Gli autori e le opere di riferimento saranno il "De astronomia" di Igino e il "De architectura" di Vitruvio. La stessa caratteristica avrà anche la prova della seconda sezione, mentre per la terza sezione la prova consisterà nello svolgimento di un saggio breve sulla civiltà classica secondo la tipologia effettuata in occasione delle Olimpiadi Nazionali.
Gli studenti concorrenti avranno come autori e opere di riferimento il "De re publica" di Cicerone, il "De rerum natura" di Lucrezio , "l´ Astronomica" di Manilio e la "Metamorfosi" di Ovidio (solo per la terza sezione); e ancora la "Naturalis historia" di Plinio il Vecchio e le "Naturales quaestiones" di Seneca.
Sulla base del poema filosofico di Tommaso Campailla, cui l´Indirizzo classico è intitolato, è stato individuato per tutte le sezioni un unico tema, "La scienza degli Astri" (canto II dell´Adamo: Il Cielo); i brani saranno distinti e selezionati in base al livello dei partecipanti in ciascuna delle tre sezioni.
Si dice ampiamente soddisfatto del progetto il Dirigente Scolastico dell´Istituto "Galilei - Campailla", prof. Sergio Carrubba: "La novità di quest´anno rappresenta senz´altro una sfida per noi organizzatori: rispetto agli altri anni, grazie anche al valido contributo del sindaco e dell´amministrazione Comunale di Modica, siamo riusciti a concentrare tutto in tre giorni, per cui Modica sarà protagonista di un grande evento culturale che si concluderà domenica 29 marzo, alle ore 10,00, al teatro Garibaldi con la premiazione dei vincitori alla presenza delle autorità".
Si tratta sicuramene di un evento culturale importante che apre il "Galilei -Campailla" e la città di Modica alle scuole del territorio nazionale e che va crescendo di anno in anno dando l´occasione anche di attirare nuovi partecipanti da zone sempre diverse nonché di offrire al turismo culturale della città di Modica la possibilità di espandersi.
La cerimonia di premiazione, che si terrà il 29 marzo al teatro Garibaldi, vedrà l´assegnazione agli studenti classificati dal primo al terzo posto delle tre sezioni, di premi in denaro, targhe, menzioni d´onore e attestati di merito.

D.P.