21 Giugno 2021
Categorie
percorso: Home > Categorie > Eventi

RAGUSA - 207° ANNUALE DELLA FONDAZIONE DELL’ARMA DEI CARABINIERI

207° ANNUALE DELLA FONDAZIONE DELL’ARMA DEI CARABINIERI,
UN ANNO DENSO DI RICORRENZE

Ricorre oggi il 207° annuale di fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Anche quest’anno le misure di contenimento della pandemia non hanno consentito di celebrare l’evento con la solennità del passato, ma si è preferita una simbolica cerimonia, svolta all’interno della Caserma intitolata al Cap. De Tommaso, sede della Legione Allievi Carabinieri, alla quale ha preso parte un ridotto numero di Autorità.
La mattinata si è aperta con la deposizione di una corona d’alloro al Sacrario del Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri da parte del Comandante Generale Gen C.A. Teo Luzi, e dei Presidenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri, dell’Associazione Nazionale Forestali e dell’Opera Nazionale di Assistenza per Orfani dei Militari dell’Arma, che hanno reso omaggio ai Caduti.
Successivamente, alla Legione Allievi Carabinieri, davanti a uno schieramento in formazione ridotta composto dalla Bandiera di Guerra, dalla Banda e da un Reparto in armi, il Comandante Generale si è rivolto a tutti i Carabinieri e agli ospiti presenti ricordando la vicinanza dell’Arma al Paese in questo difficile momento segnato dalla pandemia che ha comportato la perdita di 30 Carabinieri, mentre oltre 12.000 sono rimasti contagiati. “Nessuna delle 5.500 Stazioni Carabinieri ha cessato le proprie attività”, ha sottolineato il Gen. Luzi, evidenziando l’esempio concreto dell’originaria vocazione dell’Istituzione, che si ritrova nelle Regie Patenti del 1814 (suo atto di nascita) e sancisce la missione dell’Arma volta a garantire “il buon ordine e la pubblica tranquillità … per contribuire alla maggiore felicità dello Stato”. “La “felicità dello Stato” – ha continuato il Gen. Luzi - è un concetto che appartiene all’Arma da sempre – tanto antico quanto attuale – giunto sino ai nostri giorni intatto, per evocare il legame tra i cittadini e i “propri” Carabinieri”.
Il Comandante dell’Arma ha poi voluto rivolgere l’attenzione al futuro presentando un’Arma che oggi guarda al rilancio del Paese attraverso la tecnologia e la transizione ecologica. “C’è una sicurezza da migliorare attraverso la tecnologia e una sicurezza da preservare nonostante la tecnologia” ha ribadito il Gen. Luzi “l’impegno dell’Arma sarà sempre più rivolto allo spazio virtuale. Per imprimere efficienza a tutti i servizi, a vantaggio dei cittadini, ma anche per contrastare l’uso ostile della rete da parte della criminalità, enormemente cresciuto durante la pandemia” i Carabinieri, ha poi concluso “sono – per struttura e per capacità – la polizia ambientale, determinati a svolgere un ruolo decisivo a tutela dello sviluppo sostenibile, anche per iniziative internazionali di “diplomazia ambientale”, mettendo a disposizione di altri Paesi le competenze, davvero uniche, del comparto forestale”.
Un ricordo particolare è stato rivolto dal Vertice dell’Arma al Carabiniere Vittorio Iacovacci, proditoriamente ucciso in Congo unitamente all’Ambasciatore Luca Attanasio. Concreta dimostrazione della silenziosa fedeltà dell’Istituzione alla Nazione che vede ogni militare mantenere fede al proprio giuramento.
Da 207 anni i Carabinieri sono al fianco degli italiani, con le Stazioni e Tenenze territoriali, a cui si affiancano, con indissolubile sinergia, le Stazioni Forestali e i Reparti Speciali che consentono la tutela e la salvaguardia della popolazione in ogni aspetto: dalla salute all’ambiente, dalla tutela della normativa del lavoro a quella del patrimonio culturale, fino al contrasto al terrorismo. Gli interessi della collettività sono costantemente tutelati da uomini e donne che, guidati dai valori dell’Arma e dalla vocazione alla salvaguardia del prossimo, hanno scelto di intraprendere la vita militare.
Nel riconoscere l’importanza e come segno di vicinanza, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con un messaggio indirizzato al Generale Luzi, ha rivolto l’augurio più fervido degli italiani all’Arma, sottolineando come essa “si è adoperata, attraverso tutte le sue articolazioni, per contrastare l’emergenza sanitaria che ha condizionato così significativamente la vita del Paese negli ultimi 15 mesi.” Il Capo dello Stato ha evidenziato come sono risultate “…preziose le specifiche competenze del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute e il rilievo dell’operato del Comando Carabinieri per la Tutela del Lavoro che ha contribuito al rispetto delle misure precauzionali anti Covid-19, favorendo la ripresa delle attività produttive in un’adeguata cornice di sicurezza per la salute dei lavoratori”.

Il Ministro della Difesa, nel prendere la parola durante la cerimonia, ha posto l’attenzione alla circostanza che, anche nella fase di uscita dalla crisi economica e sociale, l’Arma costituirà sicuro punto di riferimento quale Istituzione a presidio della legalità … confermando la tradizione di coraggio, dedizione e sacrificio che ha caratterizzato la sua storia al servizio del Paese. L’On. Guerini, dopo avere evidenziato i brillanti risultati operativi conseguiti quale frutto di una incrollabile passione e di una costante attenzione all’adeguamento della presenza sul territorio a vantaggio delle aree maggiormente colpite da fenomeni di illegalità, ha proseguito ricordando come l’Arma, sin dalle sue origini è stata percepita non solo come una componente dello Stato, ma come lo Stato stesso tra i cittadini.

Anche il Capo di Stato Maggiore della Difesa, nel suo messaggio augurale per la ricorrenza, ha ricordato che “I Carabinieri, attraverso il servizio di prossimità, espressione della capillare articolazione territoriale delle Stazioni, rappresentano il punto di riferimento per i cittadini”, facendo emergere che l’Arma “operando in ambito interforze e inter-agenzia risulta perfettamente integrata nello strumento militare. Essa vanta un ampio ventaglio di capacità che supportate dal bagaglio della propria tradizione, le consentono di concorrere pienamente a tutte le attività della Difesa in Patria e all’Estero”.

Nel corso della celebrazione, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Prof. Mario Draghi ha consegnato alla Bandiera dell’Arma dei Carabinieri la Medaglia d’Oro al Merito Civile con la seguente motivazione: “Fedele custode dei diritti garantiti dalla Costituzione, l’Arma dei Carabinieri, attraverso il Comando per la Tutela del Lavoro, con eccezionale senso di abnegazione, offriva prova di straordinario impegno e ammirevole dedizione nel garantire il rispetto delle norme poste a salvaguardia dei rapporti d’impiego, delle prestazioni d’opera e della sicurezza sui luoghi di lavoro. Impegnato in complesse attività di controllo e investigative, il Reparto conseguiva risultati di assoluto rilievo nel contrasto allo sfruttamento illecito delle maestranze e all’odioso fenomeno della tratta degli esseri umani. Le peculiari capacità professionali maturate nel tempo e le affinate metodologie d’intervento permettevano al Reparto di affermarsi anche all’estero come autorevole modello di riferimento, riscuotendo ovunque l’ammirazione dell’opinione pubblica, delle più alte Autorità nazionali e degli Organismi internazionali. Territorio nazionale ed estero, 1926 – 2020”. Un riconoscimento molto importante che inorgoglisce l’Arma che già nel 1926 aveva creato un apposito Reparto Speciale - il primo tra tutti - a tutela della dignità e sicurezza del lavoro.
Nel proseguo della cerimonia la vedova del V.Brig. Mario Cerciello Rega ha ricevuto dal Ministro dell’Interno, alla presenza del Ministro della Difesa, la Medaglia d’Oro al Valor Civile, tributata alla memoria del militare, assassinato a Roma il 26 luglio 2019. Successivamente, il Ministro della Difesa ha consegnato al Ten. Massimo Andreozzi la Medaglia d’Argento al Valore dell’Arma per la determinazione e il coraggio dimostrati nel corso di un intervento volto a far desistere un uomo con intenti suicidari avvenuto a Mira (VE) il 09 luglio 2020.
Consegnato anche il Premio Annuale a sei Comandanti di Stazione, a sottolineare il ruolo nevralgico che queste realtà capillarmente diffuse in tutta Italia, svolgono in favore dei cittadini.

Il 5 giugno ricorre anche la Giornata Mondiale dell’Ambiente, proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1971. Per la circostanza e per ricordare i 160 anni dell’Unità d’Italia è stato organizzato uno spettacolare e originale concerto della Banda Musicale dell’Arma sulla piana di Castelluccio di Norcia, di fronte al “Bosco Italia”, la cui forma richiama i contorni della Penisola.

ELENCO PRINCIPALI OPERAZIONI DI SERVIZIO A PARTIRE DA GIUGNO 2020

15.06.2020 militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Ragusa e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modica, al termine delle indagini relative all’omicidio di Giuseppe Lucifora avvenuto in Modica in data 10.11.2019, su disposizione del G.I.P del Tribunale di Ragusa, che concordava pienamente con le evidenze investigative, hanno eseguito ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Davide Corallo, classe 1989, carabiniere in servizio, ritenuto responsabile dell’efferato delitto. Le complesse e prolungate indagini condotte dai militari dell’Arma e coordinate dal Sostituto Procuratore Francesco Riccio non hanno tralasciato nessuna delle ipotesi inizialmente paventate e ritenute plausibili, arrivando infine all’individuazione del soggetto responsabile, grazie anche al determinante apporto del reparto speciale dell’Arma preposto alle investigazioni scientifiche, il RIS di Messina. Gli elementi acquisiti nel corso delle indagini più tradizionali svolte sul territorio dai militari dell’Arma, hanno consentito altresì di ricondurre i motivi del gesto a verosimile movente passionale, attesi i rapporti pregressi con la vittima.

01.09.2020 in Modica, i militari del N.O.R. – aliquota Operativa, del Comando Compagnia Carabinieri di Modica, corso predisposto servizio di repressione di spaccio sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto P. G. cl. 1956, G. L. cl. 1965, S. G. L. D. cl. 1992, per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. I predetti, sottoposti a perquisizione personale e veicolare sono stati trovati in possesso di gr. 100 circa di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” occultata all’ interno del veicolo, nonché di 1.300,00 € in banconote di vario taglio, provento dell’attività di spaccio.

12.09.2020, in Siracusa nella frazione di Belvedere, i militari della Stazione Carabinieri di Pozzallo, in esecuzione all'ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Ragusa che ha pienamente concordato con le risultanze investigative refertate dal comando procedente, hanno tratto in arresto S. G. cl. 1950, gravata da precedenti penali e di polizia perché responsabile di furto aggravato continuato. La stessa millantando di essere una delegata della locale parrocchia e che avrebbe svolto una pratica per fargli ottenere un sussidio, si introduceva all'interno dell'abitazione di due anziani coniugi e sottraeva loro la somma di euro 3.500 in contanti.

17.09.2020, in Ragusa i militari locale stazione Carabinieri nel corso di servizio coordinato per il controllo del territorio, hanno tratto in arresto il minore A.C. cl. 2005, poiché' poco prima in questa via Traspontino unitamente ad altro minore identificato non imputabile, minacciava, armato di coltello a serramanico, due persone anziane, facendosi consegnare il portafogli contenente la somma di euro 73,00. La refurtiva veniva recuperata e restituita all'avente diritto. il coltello a serramanico veniva sottoposto a sequestro. Il minore veniva accompagnato presso l'istituto di detenzione per minori di Catania;
30.09.2020 in Modica (RG), militari dell’Aliquota Operativa, a conclusione di articolata attività di indagine, hanno tratto in arresto in esecuzione di ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal tribunale di Ragusa, che ha pienamente concordato con le risultanze investigative refertate dai militari operanti V. F. cl. 1987 e C. T. cl. 1991, responsabili di ricettazione in concorso. La complessa e prolungata attività info-investigativa svolta con metodi tradizionali ed ausili tecnici (riprese video, intercettazioni telefoniche e sequestri) consegue alla denuncia di furto in abitazione perpetrati nel comprensorio di Modica ove i responsabili hanno asportato numerosi oggetti e monili in oro. I militari operanti a seguito delle risultanze investigative e dei controlli presso i compro oro hanno recuperato rilevante quantitativo dei gioielli ricettati, in diverse occasioni, dagli arrestati. Refurtiva restituita agli aventi diritto.


20.10.2020, militari della Stazione Carabinieri di Giarratana hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, C.S. cl. 1992, A.G. cl. 1992 e C.C. cl. 1985, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Gli stessi venivano notati e controllati appartati in una zona periferica del comune di Giarratana e, all’esito di una perquisizione personale e veicolare, venivano travati in possesso di tre cassette in plastica piene di sostanza stupefacente del tipo marijuana appena raccolta del peso di circa 1,269 kg e una pianta della stessa sostanza in avanzato stato di maturazione, alta circa 186 cm. Occultati all’interno del veicolo in uso.
31.10.2020, in Ispica e Noto (SR), i militari della Stazione Carabinieri di Ispica hanno tratto in arresto in esecuzione all’ ordinanza applicativa della misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Ragusa, Vernuccio Bryan cl. 1998, Peligra Francesco cl. 1996, tutti gravati da precedenti penali e di polizia, responsabili di furto aggravato e violazione delle prescrizioni imposte da misura di prevenzione. La puntuale attività info-investigativa anche di natura tecnica (acquisizione di importante mole di sistemi di videosorveglianza, raccolta denunce e sommarie informazioni da persone offese) svolta dalle stazioni di Ispica, Pozzallo e Modica ha permesso di rassegnare all’ A.G. mandante gravi indizi di colpevolezza nei confronti dei predetti, che ha pienamente concordato. I soggetti sono ritenuti responsabili di ventinove furti tra consumati e tentati nei comuni di Ispica (16 episodi), Modica (4 episodi) e Pozzallo (10 episodi) perpetrati nei mesi di marzo e luglio del 2020 in danno di patronati fiscali dei sindacati, esercizi pubblici chiese, autoscuole, agenzie immobiliari ed assicurative con refurtiva tra denaro contante, materiale informatico, generi alimentari ed alcolici per un valore complessivo di circa 10.000 (diecimila) euro. Vernuccio ha violato anche il divieto di ritorno nel comune di Pozzallo emesso dal Questore di Ragusa.

20.01.2021 in Modica, militari del N.O.R. - Aliquota Operativa del Comando Compagnia Carabinieri, a conclusione attività info-investigativa svolta a seguito della denuncia presentata in data 15 luglio 2020, hanno recuperato due tele risalenti alla fine del 1700, rappresentative di soggetti sacri riconducibili all'ordine dei mercedari scalzi di Siviglia. Le opere verosimilmente smarrite nel corso dei numerosi lavori di restauro effettuati nel santuario a partire dagli anni 1960 e sino al 1980, sono state ritrovate in Roma nello studio di un artista defunto che aveva curato il restauro della predetta chiesa. Le tele spontaneamente restituite dalla figlia del defunto, sono state consegnate all'avente diritto, don Stefano Modica, parroco della chiesa.

OPERAZIONE “DELIVERY” 22.01.2021, in Modica, Scicli, Vittoria, Palagonia(CT), Cianciana (AG), a conclusione di articolata attività di indagine, i militari del Comando Compagnia Carabinieri di Modica, coadiuvati da militari delle compagnie di Ragusa, Vittoria, Gravina di Catania, Palagonia e Cammarata (AG), supportati da unità del Nucleo Cinofili di Nicolosi (CT) e dal 12 ° Nucleo Elicotteri di Catania, hanno eseguito l’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa il 19.01.2021 dal Tribunale di Ragusa – ufficio G.I.P. - su richiesta della Procura della Repubblica di Ragusa, che ha pienamente concordato con le risultanze investigative refertate dai militari procedenti, a carico di 13 persone, ritenute responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso ex artt. 110 e 81 C.P. e art. 73 co. 1 e co. 5 D.P.R. 309/90.
La complessa e prolungata attività info-investigativa svolta dall’Aliquota Operativa, con metodi tradizionali (osservazioni, pedinamenti, arresti e sequestri) ed ausili tecnici (intercettazioni telefoniche e tra presenti in cui veniva utilizzato linguaggio criptico) ha permesso di acclarare intensa attività di approvvigionamento e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish, e marijuana compiuta a Modica e Scicli ed approvvigionati in territorio vittoriese e catanese tra i mesi di maggio 2019 e febbraio 2020. Nel corso delle indagini sono stati tratti in arresto, in flagranza di reato, diversi soggetti ed eseguito il conseguente sequestro di partite di sostanza stupefacenti (per un totale di grammi 278 tra marijuana, cocaina e hashish). Inoltre, a riscontro dell’attività investigativa sono stati segnalati alla prefettura di Ragusa, numerosi assuntori.


15.02.2021, in Ragusa, Comiso, Vittoria, Catania e Bologna militari del N.O.R.M. - sezione operativa – coadiuvati nelle fasi esecutive nucleo cinofili Nicolosi (CT) e 12^ Nucleo Elicotteri Catania, nell’ambito dell’operazione di polizia giudiziaria convenzionalmente denominata “fast food ” , hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Ragusa, su richiesta della locale Procura della Repubblica, che ha concordato pienamente con le risultanze investigative refertate da reparto procedente, traendo in arresto per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti :
RANDAZZO Giovanni , cl. 1994, COLLODORO Gabriele , cl. 1993; SANYANG Lamin , cl. 1999, SALIS Francesco, cl. 1976, BARRANO Giovanni, cl. 1993; MUGLIARISI Nunzio, cl. 1997, SOLARINO Alessio, cl. 1986, CALABRESE Anthony, cl. 1995, tutti gravati da precedenti penali e di polizia.
Nell’ambito dello stesso procedimento veniva applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti M. M. cl.1995, censito alla banca dati e il deferimento in stato di libertà, con avviso di conclusione delle indagini a carico di:
V. A., cl. 2000, C. G., cl. 1990, D. M. A. , cl.1993, I. G., cl. 2000, tutti gravati da precedenti penali e di polizia.
Complessa ed articolata attività info-investigativa, svolta dal novembre 2019 al febbraio 2020 nei comuni di Ragusa, Comiso e Vittoria con metodi tradizionali e tecnici (intercettazioni telefoniche, ambientali e videoriprese, osservazione e pedinamenti), ha permesso di accertare responsabilità dei destinatari dell’ordinanza nonché di trarre in arresto in flagranza di reato, n. 6 soggetti. Inoltre ha permesso di acclarare intensa attività di spaccio di marijuana svolta dagli indagati, portando al sequestro di complessivi 3,557 kg. di stupefacente e della somma di euro 450,00 provento dello spaccio. Contesto fase esecutiva operazione in argomento veniva arrestato per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti MUGLIARISI Nunzio, cl. 1997, trovato in possesso nel corso della perquisizione domiciliare di gr. 59 di hashish e 72 di marjuana nonché di materiale per il confezionamento e lo spaccio.



23.03.2021, in Pachino (SR), i militari della dipendente stazione Carabinieri di Pozzallo in collaborazione con quell'Arma, hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P,. del Tribunale di Ragusa nei confronti dei congiunti:
S. S. cl. 1989 e S. G. cl. 1956, , entrambi gravati da precedenti penali e di polizia.
L’attività investigativa svolta dalla stazione Carabinieri di Pozzallo, con metodi tradizionali ed ausili tecnici (intercettazione telefonica ed ambientale, osservazioni e pedinamenti, arresti e sequestri) ha permesso di acclarare nei confronti di diciannove indagati, una intensa attività di approvvigionamento e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana, nel corso della quale si è proceduto a sequestro di ingenti quantitativi di droga ed agli arresti in flagranza di soggetti, nonché al sequestro dei beni (in collaborazione con la Tenenza della G.D.F. di Pozzallo) a carico di S. S..
07.04.2021, in Vittoria, a conclusione accertamenti, personale della locale Stazione, Carabinieri congiuntamente ai militari del N.O.R. – aliquota operativa – del Comando Compagnia Carabinieri, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di tentato omicidio e lesioni personali aggravate M. C. , cl. 1970, gravato da precedenti penali e di polizia. Nei fatti, seguito segnalazione tramite utenza “ 112 ”i militari operanti sono intervenuti in quella Via Evangelista Rizza n.134, ove, poco prima, il M.C. aveva aggredito con un taglierino – al culmine di una lite scaturita da problemi di vicinato – due soggetti di vittoria che riportavano: uno gravi ferite da taglio con eviscerazione, l’altro ferita da taglio e punta superficiale regione sottocostale sx”. Il M.C subito dopo faceva rientro nella propria abitazione di residenza, ove, veniva rintracciato e fermato dai militari. Sopralluogo, svolto dai militari consentiva di rinvenire elementi utili alle indagini e l’arma bianca utilizzata per commettere il delitto.


09.04.2021 in Ragusa, personale della Stazione Carabinieri di Santa Croce Camerina, ha arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti D. M. cl. 2000, celibe, senza fissa dimora, gravato da pregiudizi penali e di polizia, irregolare sul territorio nazionale, perché trovato in possesso, alla fermata degli autobus, di 5 panetti di sostanza stupefacente tipo hashish per un peso complessivo di 500 gr. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Ragusa.
16.04.2021, in Scicli, militari della Tenenza dei Carabinieri hanno tratto in arresto ai fini estradizionali verso il Regno Unito, il ricercato internazionale Sokoli Vegim, cl. 1996, nullafacente, convivente, gravato da pregiudizi penali e di polizia. Il soggetto è stato rintracciato in quel centro dal personale operante a seguito di segnalazione pervenuta dal collaterale Interpol Manchester e veicolata dalla D.C.P.C.-servizio cooperazione internazionale di polizia, in quanto destinatario di mandato di arresto emesso il 19 giu 2020 dal Tribunale di Londra in data 19 giu 2020 per il reato di traffico di sostanze stupefacenti, per il quale è stato condannato all'ergastolo. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dell’A.G. distrettuale di Catania.
27.04.2021, a Pozzallo, i militari locale stazione Arma, a conclusione di accertamenti hanno tratto in arresto per possesso e fabbricazione di documenti identificazione falsi ex art. 497 bis 1° e 2° comma N.H. cl. 1992, residente a Malta. Nei fatti corso servizio di Polizia di frontiera, militari operanti hanno proceduto al controllo del predetto, all'interno della stazione passeggeri, area arrivo/partenze del catamarano per Malta, mentre stava per imbarcarsi per Malta, ed è stato trovato in possesso di alcuni passaporti intestati a soggetti terzi di origine extracomunitaria risultati falsi e della somma in contanti di € 300,00 (trecento).



05 maggio 2021, in Comiso militari del dipendente Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, in esecuzione provvedimento emesso in data 27 aprile 2021 da Tribunale di Catania- sezione Misure di Prevenzione - operava confisca seguenti beni immobili, mobili registrati e attività di impresa del valore complessivo di circa 700.000 euro:
. fabbricato commerciale sito Comiso via San Biagio 167, avente superficie di mq. 227, adibito a negozio di abbigliamento
. un appartamento sito in Comiso alla contrada “Mastrella” avente superficie di mq. 165 mq.;
. il 100% delle quote societarie della “ Follow Store s.r.l.” avente sede legale a Comiso via san. Biagio 177;
. il 100% delle quote societarie della “ Evolution s.r.l.s. ” avente sede legale a Comiso, società gestore del citato negozio di abbigliamento.
. autoveicolo fiat 500 targata ev337zm.
Provvedimento scaturisce da sequestro operato in data 16/11/2019 da stesso Nucleo nei confronti di Occhipinti Biagio, cl. 1976, già condannato per artt.73 e 74 dpr. 309/90.
Le indagini patrimoniali hanno permesso di qualificare il proposto quale soggetto socialmente pericoloso e in evidente sperequazione patrimoniale nell’arco temporale di riferimento (anni 2011-2015). I beni confiscati sono risultati in parte intestati a Occhipinti Biagio e in parte a Vitali Roberto, cl.1977, non gravato da precedenti penali e di polizia, individuato quale prestanome del proposto.

Sul versante ipparino in sinergia con i reparti territoriali opera la componente specializzata dello Squadrone Eliportato Cacciatori Sicilia, distaccato da circa un anno per supportare il Comando Provinciale nel controllo dei territori più difficili da raggiungere. Il Reparto ha operato nello svolgimento di servizi di osservazione, controllo, censimento e controllo di casolari isolati, ricerca di armi e piantagioni di canapa indiana abilmente occultate. Tra le varie operazioni condotte nell’ultimo anno si segnalano:
01.10.2020, in Comiso, contrada Billona n.16, ambito servizio straordinario finalizzato alla ricerca di armi e droga, i Carabinieri della locale Stazione congiuntamente a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “ Sicilia ”, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica, Z. V. cl.1957, pregiudicato, poiché, a seguito di perquisizione domiciliare effettuata presso l ’ abitazione di residenza - estesa anche alle pertinenze – sono stati rinvenuti in una stanza sotterranea, accessibile esclusivamente attraverso una botola, i seguenti materiali:
n. 177 piantine di sostanza stupefacente del tipo “ marijuana ” , senza infiorescenze
un impianto di coltivazione costituito da climatizzatore, deumidificatore, ventilatore, aeratore e alcune lampade per l’illuminazione;
un essiccatoio costituito da una stufa elettrica e un ventilatore;
12 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” essiccata;
un bilancino di precisione;
vario materiale usato per il confezionamento.
Inoltre, interno abitazione è stato accertato l'allaccio diretto del contatore alla rete elettrica pubblica.

01.02.2021, in Vittoria a conclusione accertamenti, militari dell’Aliquota Operativa, del Comando Compagnia Carabinieri di Vittoria, congiuntamente ai Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori "SICILIA" hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione in concorso 4 cittadini di nazionalità rumena gravati da pregiudizi penali e di polizia, poiché a seguito di perquisizione sono stati trovati in possesso di materiale per l’agricoltura e prodotti fitosanitari asportati ai locali produttori agricoli per un valore complessivo di circa 50.000,00 euro. Il tutto è stato sottoposto a sequestro

24.03.2021, in Chiaramonte Gulfi ambito servizio straordinario finalizzato alla ricerca di armi e droga, i Carabinieri della locale Stazione congiuntamente a personale dello squadrone eliportato cacciatori “ Sicilia ” hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di coltivazione e detenzione illecite di sostanze stupefacenti T. M., cl. 1972, gravato da precedenti penali e di polizia. A seguito di perquisizione domiciliare e personale effettuate da militari operanti sono stati rinvenuti:
- 12 piante di sostanza stupefacente del tipo “ marijuana ” , aventi altezza di 100 cm circa, con infiorescenze, occultate all'interno di una stanza, alimentata da un impianto di coltivazione costituito da una stufa, un deumidificatore, due ventilatori, un impianto idrico e un barometro;
- 800 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo “ marijuana ”, già essiccata;
- un bilancino di precisione;
- vari prodotti fertilizzanti.
L’intero materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.



04.05.2021, in Vittoria, contrada Dragonara, ambito mirato servizio finalizzato alla ricerca di armi e droga, i carabinieri del Nucleo Operativo del Comando Compagnia Carabinieri di Vittoria, congiuntamente a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia”, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per coltivazione, produzione e detenzione illecite di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e illecita detenzione di armi e munizioni:
. V. M. cl.1979, ivi residente non gravato da precedenti penali e di polizia;
. B. B. cl.1967, gravato da precedenti penali e di polizia, non in regola con le norme di soggiorno.
Nel corso della perquisizione locale, i militari dell’Arma hanno rinvenuto una piantagione costituita da oltre 1000 piante di marijuana, tutte con infiorescenze, coltivata in una delle tante serre adibite a coltivazione di varie tipologie di ortaggi. La perquisizione estesa anche ad altri locali presenti nelle adiacenze della coltivazione, ha consentito di rinvenire all’interno di un furgone in uso all’uomo di 42 anni un fucile modello sovrapposto marca Renato Gamba cal.12, illecitamente detenuto poiché intestato ad altra persona, e 18 munizioni dello stesso calibro. All’interno di un casolare, ubicato sempre all’interno della medesima azienda agricola, sono stati rinvenuti oltre 7 kg di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già essiccata e pronta per essere venduta, suddivisa in diversi contenitori (in plastica, vetro e cellophane), nonché 4 panetti di hashish, tre bilancini di precisione e oltre 13.000 euro in banconote di piccolo taglio.
Le piante, lo stupefacente e tutti i materiali utili rinvenuti sono stati sequestrati. La sostanza stupefacente sarà sottoposta ad analisi tossicologica. Una volta immessa sul mercato illegale, i numerosi chili di marjuana potenzialmente prodotti e venduti al dettaglio avrebbero fruttato diverse centinaia di migliaia di euro.




In sinergia con lo squadrone Cacciatori Sicilia opera anche il 12° Elinucleo Carabinieri di Catania, che si è distinto nel lieto fine del 06.05.2021quando è stato ritrovato sano e salvo un bimbo di 3 anni di Santa Croce Camerina.
Intorno alle 14 il padre del bimbo aveva chiamato il numero unico di emergenza denunciando la scomparsa del piccolo. I carabinieri di Ragusa avevano allertato tutte le pattuglie presenti sul territorio dirottando nella zona anche i militari della stazione di Marina di Ragusa e della Sezione operativa della Compagnia di Ragusa che giunti sul posto avevano iniziato a battere palmo a palmo la zona alla ricerca del bambino.
Nel frattempo, veniva fatto alzare in volo un elicottero del 12° Elinucleo Carabinieri di Catania che in poco tempo si portava sulla zona dove avrebbe potuto trovarsi il piccolo. Dopo pochi minuti infatti, in prossimità di una serra, su un terreno limitrofo a quello dell’abitazione, il bambino è stato individuato e recuperato grazie alle indicazioni dei colleghi in volo. Nel frattempo la famiglia è stata avvisata del ritrovamento del bimbo che è stato per precauzione visitato da un’unità del 118, avvertita dalla centrale operativa dei carabinieri di Ragusa, prima di essere riconsegnato sano e salvo alle cure e all’affetto di mamma e papà.


TUTELA DELLA SALUTE, DEL LAVORO E DELL’AMBIENTE.
Piena è stata la collaborazione tra l’Arma territoriale e le varie componenti specialistiche presenti in questo territorio, dispiegate con i sottonotati comparti di specialità:
Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa, reparto inserito, tra l’altro, nei principali sistemi di allarme comunitari in materia di alimenti, di prodotti non alimentari e di farmaci, con competenza anche sulle province di Caltanissetta e Siracusa.

Nel periodo pandemico, il NAS di Ragusa è stato impegnato, su disposizione del Ministero della Salute, nella verifica del rispetto dei vari DPCM emessi nel corso del tempo, al fine di contrastare la diffusione del Coronavirus, rilevando numerose irregolarità. Nello specifico, sono state elevate sanzioni per il mancato rispetto delle procedure anti-contagio, nonché sequestri amministrativi di: mascherine, per assenza del certificato di conformità; gel disinfettante sprovvisto di autorizzazione all’immissione in commercio etc..
Altresì il reparto, nell’ambito delle proprie competenze, ha effettuato 512 ispezioni nel comparto agro-alimentare e sanitario, rilevando: 60 violazioni penali e 76 illeciti amministrativi, segnalando rispettivamente all’ A.G. 39 soggetti e 68 alle autorità sanitarie ed amministrative.
Nello specifico, si ha avuto modo di constatare che alcuni OSA (Operatore Settore Alimentare), pur di ottenere un facile guadagno economico hanno fatto uso di alimenti e bevande, non idonei al consumo umano, determinando sequestri penali/sanitari ed amministrativi di Kg 300 di alimenti vari.
Il NAS di Ragusa, a seguito di accertate non conformità e criticità segnalate alle competenti autorità, ha chiuso 11 strutture, di cui 4 sanitarie, 7 esercizi di ristorazione per un valore complessivo di € 1.570.000,00 ed elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di € 41.000,00, inoltre nell’ambito dell’attività di indagine delegate dalla locale Procura della Repubblica ha proceduto al sequestro per equivalente pari a € 25.000,00 per reati di corruzione, concussione e falso.
Tra le violazioni maggiormente riscontrate si rilevano quelle poste in essere dai responsabili di strutture socio–sanitarie ed assistenziali (case di riposo, comunità alloggio e RSA) i quali approfittando della pandemia hanno condotto le loro attività sia in assenza di apposite autorizzazioni al funzionamento, ma anche in precarie condizioni igienico-sanitarie e strutturali e in parziali o addirittura assenze di efficienti protocolli anti-contagio.
Nucleo Ispettorato del Lavoro con il compito precipuo di tutelare il lavoro in tutte le sue forme, reprimendo gli abusi e contrastando il lavoro irregolare.
L’attività è stata indirizzata verso le realtà occupazionali nel cui ambito, per ragioni connesse all’intensità del lavoro concentrata in determinati periodi, è più frequente riscontrare gravi violazioni della disciplina giuslavoristica, con particolare riferimento al ricorso al lavoro nero. A tal proposito è stato sottoscritto in data 03.12.2019 presso la Prefettura di Ragusa, il protocollo d’intesa finalizzato a rafforzare la rete istituzionale e sociale sul territorio per contrastare lo sfruttamento lavorativo in agricoltura ed il connesso fenomeno del caporalato.
Anche il N.I.L, nell’ambito delle disposizioni emanate ha attuato una serie di controlli per fare rispettare, ai datori di lavoro, le norme anti- covid.
Risultati conseguiti nel periodo giugno 2020-maggio 2021:
Aziende ispezionate 267;
lavoratori controllati 422 di cui in nero 31;
persone deferite 37;
attività sospese 42;
somme contestate per illeciti amministrativi euro 503.789,’’;
controlli Covid 97 con sanzioni amministrative pari ad euro4.800,00.



La provincia di Ragusa si presta particolarmente alla consumazione di reati ambientali per una serie di ragioni: da un lato, si tratta di un territorio con una non elevata densità della popolazione concentrata in grandi insediamenti urbani, sicché vi sono vaste zone del territorio provinciale disabitate e difficilmente controllabili, dall’altra vi sono insediamenti industriali e risultano molto sviluppate l’agricoltura e la zootecnia con la relativa necessità di smaltimento dei rifiuti e dei residui di produzione spesso gravemente inquinanti, come il fenomeno delle c.d. “fumarole”, determinate dall’accensione di fuochi per lo smaltimento dei residui vegetali insieme al materiale plastico utilizzato nelle realtà produttive serricole. In tal senso, si collocano i numerosi servizi “per la vigilanza, la prevenzione e la repressione delle violazioni compiute in danno dell'ambiente”, espletatati in collaborazione con la componente specialistica del “Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri”.

Tra le operazioni si segnalano:
10.09.2020 in Modica a conclusione attività ispettiva personale del Nucleo Operativo Ecologico di Catania procedeva al sequestro di una intera area aziendale estesa oltre 21.000 mq. adibita a discarica abusiva di fanghi di sedimentazione e deposito incontrollato di rifiuti costituiti da pneumatici fuori uso, contenitori oli minerali esausti e rottami ferrosi. A conclusione accertamenti venivano deferiti in stato di libertà due persone per violazioni norme in materia ambientale.
18.08.2020, in Santa Croce Camerina, i militari della locale stazione Carabinieri, sono intervenuti in quella c.da Dierna ove riscontravano la presenza di una discarica abusiva a cielo aperto di materiali di plastica anche pericolosi su un fondo agricolo di circa 2.000 mq. L’area veniva sottoposta a sequestro.
13 novembre 2020, in Comiso, contrada Canicarao-Donna Dolce, i militari della locale stazione Carabinieri eseguivano decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Ragusa, per i reati di omessa comunicazione di inizio attività estrattiva e attività di gestione rifiuti non autorizzata. Il citato decreto di sequestro preventivo scaturisce da attività investigativa svolta da personale della stazione Carabinieri di Comiso, che ha consentito di individuare diversi appezzamenti di terreno, di proprietà privata e comunale, per una superficie complessiva di 28.650 mq circa dove venivano smaltiti rifiuti speciali su terreni non impermeabilizzati, mediante versamento di materiale di provenienza diversa da quello di origine;
02.12.2020, in Pozzallo, i militari della locale Stazione Carabinieri, unitamente a personale della Polizia Provinciale di Ragusa, a conclusione di specifica attività, deferivano in stato di libertà’ alla Procura della Repubblica di Ragusa un soggetto gravato da precedenti penali e di polizia, responsabile di aver realizzato una discarica abusiva in violazione dell’art. 256 comma 3 parte IV del decreto legislativo 152/2006. I militari hanno sottoposto a sequestro un terreno di circa 1.200 mq sito nel comune di Pozzallo e di proprietà dell’Azienda sanitaria Provinciale di Ragusa, perché adibito a deposito incontrollato di rifiuti solidi e speciali costituiti da parti meccaniche di veicoli, apparecchi elettrici, e materiale inerte proveniente da attività di demolizioni edili
9 dicembre 2020 , a Modica– frazione Marina Di Modica, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno deferito in stato di libertà per trasporto di rifiuti speciali non pericolosi senza autorizzazione ex art. 256 comma 1 lett. a del d.l.vo 152/2006 un soggetto gravato da precedenti penali e di polizia il quale sottoposto a controllo è stato trovato in possesso di 200 kg di materiale ferroso e di altri rifiuti non pericolosi e trasportati sul predetto veicolo senza la prescritta autorizzazione.
Per quanto concerne il fenomeno delle “fumarole” questo Comando, nel corso dell’anno 2020 e 2021, ha attuato mirati servizi che hanno consentito di deferire alla Procura della Repubblica di Ragusa, per smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali e per immissione di fumi nocivi in atmosfera, 17 titolari di aziende agricole.
Anche nella provincia di Ragusa il Reparto Carabinieri Tutela Agroalimentare di Messina ha svolto numerosi controlli volti a garantire la prevenzione e repressione delle frodi in danno alla qualità dei prodotti agroalimentari, tramite la verifica della tracciabilità dei prodotti e della veridicità delle informazioni dichiarate dal produttore in merito all’origine, qualità, quantità, tipologia di lavorazione e trasformazione, corrispondenza delle materie prime utilizzate, nonché il rispetto dei canoni di legge e dei disciplinari di produzione nel caso di prodotti a marchi tutelati o biologici.
In particolare, per la tutela del marchio “Cioccolato di Modica I.G.P.”, che riconosce al prodotto la sua unicità legata alla produzione artigianale e territoriale, garantendo un ritorno economico e di immagine per il settore produttivo ma anche un’ulteriore risorsa economica per l’area geografica di provenienza, nell’ultimo anno, a fronte di una trentina di controlli effettuati, in loco ed online, sono state riscontrate 26 imprese irregolari, contestate sanzioni per 49.000 euro per evocazione della Indicazione Geografica Protetta Cioccolato di Modica, uso commerciale della medesima in assenza di autorizzazione e non conformità gravi al piano dei controlli deliberate dall’Organismo di Controllo, impartite 19 diffide ad adempiere, per violazioni sanabili sull’etichetta o nella presentazione dei prodotti, principalmente per evocazione della suddetta I.G.P. e sequestrati amministrativamente circa 45 Kg. di cioccolato, 1,4 Kg. di creme spalmabili e circa 8 Kg. di liquore (valore commerciale complessivo di circa 1.500 euro).
Nel settore avicolo, nel corso dei controlli effettuati, sono state sequestrate oltre 5.000 uova (valore di circa 1.800 euro) e denunciate nr. 4 persone per tentata frode in commercio per avere - al fine di trarre in errore il consumatore - falsificato la data di scadenza delle uova, pronte per essere immesse sul mercato, indicando sui relativi imballaggi un lotto di produzione riferito ad una data successiva al controllo.

MILITARI PREMIATI


ENCOMIO SOLENNE DELCOMANDANTE
INTEREGIONALE CARABINIERI “PASTRENGO”
CONCESSO A:

APPUNTATO ANGELO CAUSARANO

ADDETTO A SEZIONE DI NUCLEO INVESTIGATIVO DI COMANDO PROVINCIALE, FORNIVA DETERMINANTE CONTRIBUTO ALLE INDAGINI PARTICOLARMENTE DELICATE E COMPLESSE, FINALIZZATE ALLA RICERCA DI DUE TRAFFICANTI TRANSCONTINENTALI DI STUPEFACENTI, ORGANICI PERICOLOSA 'NDRINA ATTIVA IN ITALIA E IN SUD AMERICA ED INSERITI NELL'ELENCO DEI LATITANTI PIÙ PERICOLOSI, POICHÉ CONDANNATI A 30 ANNI DI RECLUSIONE .PER TRAFFICO INTERNAZIONALE DI SOSTANZE STUPEFACENTI. L'OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON LA LOCALIZZAZIONE E L’ARRESTO IN TERRITORIO ESTERO DEI DUE RICERCATI E CON IL SEQUESTRO DI INGENTI SOMME DI DENARO, DI SOSTANZA STUPEFACENTE E DI ARMI SEMIAUTOMATICHE',
Territorio nazionale ed estero, gennaio 2018 – luglio 2019
H




ENCOMIO SEMPLICE DEL COMANDANTE
DELLA LEGIONE CARABINIERI ICILIA
CONCESSO A:

LUOGOTENENTE C.S. LUIGI SCIUTO


"ADDETTO A NUCLEO INVESTIGATIVO DI COMANDO PROVINCIALE IMPEGNATO IN TERRITORIO CARATTERIZZATO DA ELEVATO INDICE DI CRIMINALITÀ ORGANIZZATA, EVIDENZIANDO ELEVATE DOTI PROFESSIONALI, RADICATO SENSO,1 DEL DOVERE E SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO, FORNIVA DETERMINANTE CONTRIBUTO AD ARTICOLATA ATTIVITÀ INVESTIGATIVA SVOLTA NEI CONFRONTI DI UN SODALIZIO CRIMINALE, RICONDUCIBILE AD UN CLAN MAFIOSO DEL CAPOLUOGO ETNEO, DEDITO ALLE ESTORSIONI, ALLO SMERCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI ED ALTRI GRAVI REATI. L'OPERAZIONE, CHE SI CONCLUDEVA CON L'ESECUZIONE DI UN PROVVEDIMENTO RESTRITTIVO NEI CONFRONTI DI 18 PERSONE, RESPONSABILI DI ASSOCIAZIONE DI TIPO MAFIOSO, ESTORSIONE IN CONCORSO AGGRAVATA DAL METODO MAFIOSO, TENTATO OMICIDIO E DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI, SUSCITAVA L'UNANIME PLAUSO DELL'OPINIONE PUBBLICA COSÌ ACCRESCENDO IL PRESTIGIO DELL'ISTITUZIONE.
Provincia di Catania, ottobre 2015— ottobre 2018.












ENCOMIO SEMPLICE DEL
COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI SICILIA
CONCESSO AL

CAPITANO MARIA CHIARA SOLDANO
LUOGOTENENTE C.S. VITO PAOLO VONA
VICEBRIGADIERE DOMENICO PULINO
APPUNTATO LIBORIO CONTROLLO


CONCESSO PER L’INDAGINE CHE PERMETTEVA DI DISARTICOLARE UN SODALIZIO- COSTITUITO DA QUATTRO GRUPPI CRIMINALI, DEDITO ALLO SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI E FURTI IN AZIENDE AGRICOLE. L'OPERAZIONE, CHE SI CONCLUDEVA CON L'ARRESTO DI 10 INDAGATI DI NAZIONALITÀ ITALIANA, ALBANESE, TUNISINA ED ALGERINA, NONCHÉ CON IL SEQUESTRO DI UN CONSISTENTE QUANTITATIVO DI DROGA DI DIVERSO GENERE E DI UN IMMOBILE DI PROPRIETÀ DI UN INDAGATO, RISCUOTEVA IL PLAUSO DELLE AUTORITÀ E DELLA POPOLAZIONE, ESALTANDO COSÌ IL PRESTIGIO DELL'ISTITUZIONE.
Ragusa e provincia, ottobre 2018 —ottobre 2019.






ENCOMIO SEMPLICE DEL
COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI SICILIA
CONCESSO AL

APPUNTATO ANGELO CAUSARANO

ADDETTO A NUCLEO INVESTIGATIVO DI COMANDO PROVINCIALE EVIDENZIANDO ESEMPLARI DOTI PROFESSIONALI, SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO E ALTO SENSO DEL DOVERE, FORNIVA DETERMINANTE CONTRIBUTO A COMPLESSA ATTIVITÀ INVESTIGATIVA NEI CONFRONTI DI SODALIZIO ITALO-ALBANESE DEDITO AL TRAFFICO INTERNAZIONALE DI SOSTANZE STUPEFACENTI, CONCLUSASI CON L'ESECUZIONE DI 10 ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE, L'ARRESTO IN FLAGRANZA DI 15 PERSONE E IL SEQUESTRO DI OLTRE 4.400 CHILOGRAMMI TRA COCAINA, MARIJUANA E HASHISH".
Torino e territorio nazionale marzo 2017 – marzo 2020












ENCOMIO SEMPLICE DEL COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI SICILIA
CONCESSO A:

MARESCIALLO ORDINARIO ANGELO MARCO VALENZISI
VICE BRIGADIERE VITANTONIO VUOLO

VICE BRIGADIERE DIEGO BASILOTTA




CONCESSO PER L’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI ACCERTARE PRESUNTI MALTRATTAMENTI SUBITI DA BAMBINI AD OPERA DI UNA MAESTRA DI UN ASILO NIDO, CONCLUSASI CON L'ESECUZIONE DI UN'ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE NEI CONFRONTI DELL'ISTRUTTRICE RITENUTA RESPONSABILE DI MALTRATTAMENTI IN DANNO DEI MINORI A LEI AFFIDATI E LA DENUNCIA IN S.L. DI ALTRI TRE OPERATORI DELLA STRUTTURA PUBBLICA PER AVER OMESSO DI DENUNCIARE I MALTRATTAMENTI DI CUI ERANO A CONOSCENZA.
Ragusa, aprile 2019 - agosto 2019.1














ENCOMIO SEMPLICE DEL
COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI SICILIA
CONCESSO AL

VICE BRIGADIERE ORAZIO FAVA
APPUNTATO SCELTO Q.S. CASCONE ANGELO
APPUNTATO SCELTO CARMELO BORZI
APPUNTATO SCELTO FRANCESCO DI DIO FIORENTINO

ADDETTI A STAZIONE E A SEZIONE RADIOMOBILE DI COMPAGNIA, SU INDICAZIONE DELLA CENTRALE OPERATIVA ACCORREVANO IN SOCCORSO DI UNA DONNA CHE, IN EVIDENTE STATO DI ALTERAZIONE PSICOFISICA, MINACCIAVA DI LANCIARSI NEL VUOTO DA UN VIADOTTO. EVIDENZIANDO ELEVATO SENSO DEL DOVERE, GENEROSO ALTRUISMO E FERMA DETERMINAZIONE, RIUSCENDO AD INTRAPRENDERE DIALOGO CON LA STESSA PERMETTENDO COSÌ DI AGGUANTARE LA MALCAPITATA PRIMA CHE QUESTA RIUSCISSE A COMPIERE L’INSANO GESTO, SCONGIURANDO COSÌ PIÙ TRAGICHE CONSEGUENZE.
Ragusa, 08 maggio 2020









ENCOMIO SEMPLICE DEL
COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI CALABRIA
CONCESSO A:


APPUNTATO SCELTO ALESSANDRO MANDARA’


PERCHE’ CON DETERMINAZIONE E SPREZZO DEL PERICOLO, NONOSTANTE I FORTI MAROSI, RAGGIUNGEVA CON UNA CANOA DUE BAGNANTI CHE STAVANO PER ANNEGARE CONTRIBUENDO IN MODO DETERMINANTE ALLE OPERAZIONI DI SALVATAGGIO.
SANTA CROCE CAMERINA 17.07.2012


















COMPIACIMENTO DEL
COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI CALABRIA
CONCESSO A:


APPUNTATO SCELTO LORENZO GIUNTA


PER LA PROFESSIONALITÀ E LA TEMPESTIVITÀ EVIDENZIATE IN DATA 3 NOVEMBRE 2020, A VITTORIA (RG), ALLORQUANDO INTERVENIVA PER SENSIBILIZZARE GLI OCCUPANTI A FUORIUSCIRE DA UN PULLMAN DI LINEA RIMASTO BLOCCATO SULLA STRADA FERRATA, TRA LE SBARRE DI UN PASSAGGIO A LIVELLO ABBASSATESI PER CONSENTIRE IL TRANSITO DI UN TRENO.



















COMPIACIMENTO DEL
COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI SICILIA
CONCESSO AL

LUOGOTENENTE C.S. ORAZIO CAVALLLO
LUOGOTENENTE C.S. GIOVANNI GINTOLI
LUOGOTENENTE GIUSEPPE ABIUSO
VICE BRIGADIERE FRANCESCO CANTO
APPUNTATO SCELTO PIER PAOLO FLORIDDIA

PER LA PROFESSIONALITÀ, LO SPICCATO SENSO DEL DOVERE ED IL PARTICOLARE INTUITO INVESTIGATIVO EVIDENZIATI NELL’INDAGINE C.D. “BRONX” SVOLTA TRA MAGGIO 2018 E GIUGNO 2019, NELLA PROVINCIA DI RAGUSA, CHE SI CONCLUDEVA CON L’ESECUZIONE DI UN PROVVEDIMENTO RESTRITTIVO A CARICO DI 10 PERSONE RESPONSABILI DI DETENZIONE E SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI ED IL SEQUESTRO DI UN CONSISTENTE QUANTITATIVO DI DROGA.















COMPIACIMENTO DEL
COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI SICILIA
CONCESSO AL

LUOGOTENENTE LORENZO RICCA
VICE BRIGADIERE MAURIZIO DE LEO


PER LA PROFESSIONALITÀ E LA PRONTEZZA OPERATIVA EVIDENZIATI IL 15 LUGLIO 2020 IN MARINA DI MODICA, ALLORQUANDO, A SEGUITO DI UNA SEGNALAZIONE RICEVUTA DA UN CITTADINO, INTERVENIVANO IN SOCCORSO DI UNA DONNA CHE STAVA TENTANDO IL SUICIDIO MEDIANTE INALAZIONE DI GAS, PRESTANDOLO I PRIMI SOCCORSI, COSÌ EVITANDO PIÙ GRAVI CONSEGUENZE.














Notizie Flash
ISPICA - INCONTRO TRA CGIL, RSU E SINDACO
PALERMO - PER L'ON. DIPASQUALE OGNI SPESA REGIONALE E' BLOCCATA
SANTA CROCE CAMERINA - RIMOSSE 5 TONNELLATE DI RIFIUTI INGOMBRANTI
RAGUSA - IL M5S E L'ACCESSO ALLA SPIAGGIA DI PUNTA DI MOLA
MODICA - RICHIESTE DELLA CNA AL SINDACO SULLE RISTRUTTURAZIONI
RAGUSA - PER PIRRE' ( CONFAGRICOLTURA ) VANNO EROGATI I SERVIZI DI BONIFICA
RAGUSA - NASCE LA PRIMA COMUNITA' AGRICOLA ENERGETICA
21-06-2021 17:25 - Attualità
[]
LIBERA SICILIA: UN ESPERIMENTO DI CORRESPONSABILITÀ Con il rinnovo delle cariche sociali del coordinamento regionale di Libera Sicilia ha preso il via un esperimento di condivisione delle responsabilità dell’ufficio di referenza Domenica 20 giugno 2021, presso l’IC “Evemero da Messina”, si è svolta a Messina l’Assemblea regionale di Libera Sicilia. Per la prima volta, da quando il Covid-19 ha cambiato gli abituali paradigmi relazionali, la rete di persone e associazioni che animano i territor...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-06-2021 17:08 - Economia
[]
Nuovo sistema digitale per il pagamento del canone idrico e sgravi fiscali per l’utilizzo della mail e l’auto lettura del contatore. Queste ed altre novità con il sistema integrato. “ Pago solo tanto quanto consumo è la novità di questo sistema”. Dichiarazioni dell’assessore ai tributi, Manuela Pepi

“ E’ online il nuovo portale che agevola il pagamento del canone idrico, ma che sarà esteso a qualunque tributo locale, come la TARI – spiega l’assessore Pepi. Si tratta di comiso.k-portal.it reali...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-06-2021 11:26 - Economia
[]
Piante officinali e i loro oli essenziali: partono dalla Sicilia le nuove modalità per la loro estrazione

Camomilla, lavanda, melissa, malva, timo, rosmarino: da secoli le piante officinali sono utilizzate in ambito fitoterapico e per preparati farmaceutici ed erboristici, quali infusi e tisane, ma anche per la cura e il benessere del corpo sotto forma di cosmetici, quali sali da bagno, saponi e creme.

Il settore delle piante officinali e dei loro oli essenziali è in forte crescita e riscontra...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-06-2021 10:00 - Economia
[]
Sicilia: dal 21 al 23 assemblea nazionale dell'associazione Le Partite Iva

Dal 21 al 23 Giugno 2021 ad Ortigia, in provincia di Siracusa, i coordinatori regionali italiani ed un comitato di professionisti, componenti del Centro Studi dell'associazione Le Partite Iva, si riuniranno in congresso per la prima assemblea nazionale del neo movimento nato per supportare tutte le istanze inerenti il mondo dei lavoratori autonomi e delle partite iva. I temi che verranno discussi nelle giornate riguarde...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-06-2021 12:25 - Economia
[]
Il progetto Passiblei primo nell'elenco delle operazioni ammesse al PAC “Infrastrutture e Reti” 2014-2020

Il Libero Consorzio Comunale di Ragusa ha ottenuto il finanziamento di 1,4 milioni di euro per la progettazione esecutiva di Passiblei, il sistema integrato di mobilità ciclo-ferroviaria nella Val di Noto. Il progetto, di cui il Libero Consorzio di Ragusa è destinatario, interessa tutto il comprensorio della Sicilia Sud orientale e dei suoi beni riconosciuti patrimonio UNESCO e, in partic...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-06-2021 10:25 - Attualità
[]



09:07 (1 ora fa)






UN’ALTRA RISSA A SCOGLITTI IERI POMERIGGIO, STAVOLTA SUL LUNGOMARE. IDEA LIBERALE: “SITUAZIONE SEMPRE PIU’ PROBLEMATICA. E SIAMO APPENA ALL’INIZIO DELL’ESTATE”

“La situazione sta diventando sempre più problematica. L’intervento delle forze dell’ordine, della polizia municipale nell’immediato, è servito a evitare il peggio. Ma ne siamo usciti anche stavolta con un ferito, seppure in maniera non grave, per non parlare di tutte le persone, soprattutto famiglie con bambini, che han...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-06-2021 10:31 - Istruzione e Formazione
[]
OPPORTUNITÀ GRATUITA PER LA FORMAZIONE INTERCULTURALE DEI DOCENTI Master ONLINE in “Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali”, finanziato dal FAMI (Fondo Asilo Migrazione e Integrazione). Fino al 30 giugno la presentazione delle domande Sono aperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione al Master Universitario di I livello in “Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali” organizzato dal Di...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-06-2021 12:22 - Politica
[]
PALAZZO TUMINO, IL BANDO E IL RISCHIO DI UN DEPAUPERAMENTO ULTERIORE DEL CENTRO STORICO DI RAGUSA. IL PUNTO DI VISTA DEI CINQUE STELLE: “ECCO LA NOSTRA PROPOSTA”

Da diversi mesi, la città di Ragusa si confronta con l’“operazione” legata all’ex palazzo Tumino, il serpentone edilizio che sorge alle spalle di viale Tenente Lena, in prossimità dello scalo merci. Scelta legittima voluta dall’amministrazione Cassì i cui contenuti, però, non convincono il gruppo consiliare Cinque Stelle. A parlarne è...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-06-2021 11:37 - Attualità
[]
Intervista al nuovo vescovo della diocesi di Ragusa mons. Giuseppe La Placa

Noi siamo Nicolò, Alessio, Francesco, Sebastiano e Luca tutti componenti della squadriglia Cervi, del reparto “Giovanni Paolo II” del Gruppo Scout Agesci Ragusa 7 con sede presso la parrocchia San Paolo di Ragusa. Tutti con una grande passione per lo scautismo, che a nostro parere valorizza i giovani con piacevoli attività. Quest’anno grazie al nostro percorso teso ad ottenere il brevetto di squadriglia di giornalismo ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-06-2021 11:28 - Politica
[]
SICUREZZA, DA ANNI SUL TAVOLO DELLA POLITICA LOCALE MA SIAMO SEMPRE AL PUNTO DI PARTENZA

Da anni il problema sicurezza a Santa Croce, in tutte le sue sfaccettature, è sempre stato al centro del dibattito politico locale diventando anche cavallo di battaglia in campagna elettorale.

Gli ultimi, ennesimi, ripetuti episodi delinquenziali a Santa Croce tuttavia confermano come ad oggi, qualunque azione non abbia prodotto i risultati attesi.

Diminuisce così la percezione di tutela alimentando quel di...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-06-2021 12:59 - Politica
[]
Approvato a maggioranza dal
consiglio comunale riunitosi il 15 giugno, il piano triennale delle
opere pubbliche. “Si tratta di investimenti per circa 10 milioni di
euro per la realizzazione di 18 opere pubbliche. Nei prossimi giorni
entreremo nel merito particolareggiato di ogni intervento”.
Dichiarazioni del vice sindaco, Roberto Cassibba.

“ Un piano triennale che vedrà la
realizzazione di opere pubbliche di notevole valenza per la città e
per la frazione di Pedalino – spiega Roberto Cassibba – att...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-06-2021 19:39 - Santa Croce
[]
Sul
fenomeno delle case occupate da extracomunitari, il Sindaco, Giovanni
Barone, dichiara: “Non si crei un allarme sociale, il Comune si
costituirà Parte Civile in caso di denuncia dei proprietari.”

Occupazione
abusiva di immobili sul territorio di Santa Croce Camerina. Il
Sindaco Giovanni Barone dichiara quanto segue: “Siamo
a conoscenza del fatto che, con sempre maggiore frequenza, si
registra, su tutto il territorio nazionale e soprattutto nei grandi
centri urbani, l'occupazione abusiva di immobil...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
15-06-2021 16:41 - Attualità
[]
Residenza fittizia, anche Vittoria istituisce “via della Casa Comunale”

Parte al Comune di Vittoria la residenza fittizia per tutti i soggetti senza fissa dimora, ma che vivono nel comprensorio ipparino. La residenza fittizia, deliberata dalla Commissione straordinaria atto n. 225 del 16 luglio 2019, entra adesso a pieno regime. Il domicilio è stato ubicato in via della Casa Comunale, ovvero via Bixio 34.
L’iscrizione all’anagrafe mette a disposizione di extracomunitari, migranti e soggetti ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
7

Visitatore Numero
1645649

totale visite
5972108

[]
20-06-2021 12:51 - Eventi
[]
GIORNATA DEL RIFUGIATO: A RAGUSA DOMANI PRENDE IL VIA IL FESTIVAL “UN PONTE TRA I POPOLI” CON INIZIATIVE FINO AL 23 LUGLIO

RAGUSA - Prende il via domani 20 giugno, in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato, la prima edizione del festival “Un ponte tra i popoli” promosso dall’associazione Don Bosco 2000, impresa sociale presieduta da Agostino Sella e che a Ragusa gestisce il progetto SAI ds/dm "Vivere la vita”. Il titolo del festival ricalca la mission dell’associazione che si definis...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-06-2021 11:07 - Angolo dell´Arte
[]
Ieri pomeriggio, 19 giugno, presso " Neropece a Ibla, in via cap. Bocchieri 52, si è tenuta l'inaugurazione della mostra collettiva degli alunni, che hanno frequentato il corso della pittura tenuto dal maestro Franco Fratantonio, coadiuvato dalla prof/ssa Manuela Distefano. Hanno esposto Carmela Garaffa, Angela Garofalo, Paola Stella, Nunziella La Cognata, Audrey Higgans, Enrica Buscaglia, Patrizia Cerminara, Maria Frasca,Sara Giurdanella, Carmelo Lo Presti, Maria Schembari, Elena Tranchina...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-06-2021 11:45 - Eventi
[]
PREMIO ARTE SICILIA, TORNA IL CONCORSO DI DANZA E CANTO

L’EVENTO IL 17 LUGLIO A MARINA DI MODICA. ISCRIZIONI NEL VIVO

Rotta verso la ripartenza. Anche per i nuovi talenti che attendono di essere messi nella condizione ideale con l’obiettivo di dare il massimo e di farsi notare nel contesto di una cornice ideale dimostrando agli esperti che li ascoltano e li guardano, oltre al pubblico presente, tutta la voglia di costruire un sogno seguendo il loro percorso artistico. Dopo un anno e mezzo di ch...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-06-2021 11:16 - Cultura & Arte
[]
UN DIVERTENTE SPETTACOLO DI ANTEPRIMA E TRE PRODUZIONI. LA COMPAGNIA GODOT DI RAGUSA PRESENTA L’11^ STAGIONE DI “PALCHI DIVERSI ESTATE AL CASTELLO” IN PROGRAMMA A LUGLIO E AD AGOSTO AL CASTELLO DI DONNAFUGATA. IN ARRIVO DUE SPETTACOLI ORIGINALI, “L’AVARO” E “I GIGANTI DELLA MONTAGNA”, E IL RITORNO DI “CON LE ALI DELL’AMORE” DAI SONETTI DI SHAKESPEARE.

RAGUSA – Un’estate a teatro con l’11^ stagione di Palchi Diversi Estate al Castello della Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa. Nella magica e ormai ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-06-2021 12:47 - Eventi
[]
Modica (RG) – 21 giugno 2021 L’Associazione Artisti Associati – MATT’Officina con il Patrocinio del Comune di Modica, il supporto della Fondazione Teatro Garibaldi e la partecipazione dell’ass. FabLab presenta la

27° edizione della Festa della Musica

ecco il programma:

INTERVENTI MUSICALI: ore 18 Chiostro di San Domenico a cura del Quartetto di SAX e dell’Ensamble d’Archi del del LICEO MUSICALE “GIOVANNI VERGA”

MARATONA PIANISTICA: ore 19, presso Auditorium Floridia.

Sergio Carruba, ArturoPoido...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-06-2021 12:39 - Eventi
[]
TORNA A VITTORIA “SCENICA FESTIVAL”. CIRCO CONTEMPORANEO, TEATRO E MUSICA CON OSPITI INTERNAZIONALI DAL 9 AL 18 LUGLIO: UNA 13^ EDIZIONE INTENSA E SCOPPIETTANTE PER GRANDI E PICCINI.

VITTORIA (RG) – Ritorna la magia e il divertimento. A Vittoria, dal 9 al 18 luglio, c’è Scenica Festival. Circo contemporaneo, teatro e musica nei luoghi più suggestivi del centro storico della città: saranno due fine settimana di emozioni e meraviglia, il primo dal 9 all’11 luglio, il secondo dal 16 al 18 luglio...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
14-06-2021 17:10 - Cultura & Arte
[]
RITORNANO I TESORI ARCHEOLOGICI A MODICA. UNA MOSTRA SU UN CAVALLO DI BRONZO AL MUSEO CIVICO
Sono tornati a casa i preziosi frammenti di un cavallo in bronzo risalenti al periodo ellenistico e che da ieri sono al Museo Civico "F.L. Belgiorno" di Modica. Dal 18 giugno saranno esposti al Museo di Modica in una mostra che segna l'inizio delle nuove attività espositive del Museo.
Grazie ad un accordo fra la Direzione del Parco Archeologico di Kamarina e Cava d' Ispica, diretto dall'Architetto Dome...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio