03 Marzo 2021
Categorie

RAGUSA - SGOMINATA TRATTA DI ESSERI UOMINI SOTTOMESSI CON IL RITO JU-JU


Questura di Ragusa - Operazione “Family Business”: traffico di esseri umani ricattati con riti Ju-Ju.

Su delega della questa Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, personale della Squadra Mobile di Ragusa, con la collaborazione delle Squadre Mobili di Brescia e Monza, ha dato esecuzione ad ordinanza applicativa di misura cautelare, emessa in data 2.2.2021 dal G.I.P. presso il Tribunale di Catania, nei confronti di quattro persone di cittadinanza nigeriana (D.O.M., D.E, B.F., O.L., in quanto gravemente indiziate, unitamente ad altri soggetti non identificati sedenti in Libia e Nigeria, di numerose ipotesi delittuose: dei delitti di tratta di esseri umani a fine di sfruttamento sessuale, delitti pluriaggravati dall’aver agito in danno di minori, dall’aver esposto le persone ad un grave pericolo per la vita e l’integrità fisica (precisamente facendo loro attraversare il continente di origine sotto il controllo di criminali che le sottoponevano a privazioni di ogni genere e a diverse forme di violenza, ed, infine, le facevano giungere in Italia via mare a bordo di imbarcazioni occupate da moltissimi migranti esponendole ad un altissimo rischio di naufragio), dall’aver contribuito alla commissione del reato in un gruppo criminale organizzato impegnato in attività criminali in più di uno stato; dei delitti di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, anch’essi pluriaggravati analogamente ai delitti di tratta di esseri umani; del delitto di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione ed altre fattispecie delittuose.

La presente indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania e condotta dagli investigatori della Squadra Mobile di Ragusa, traeva origine dalle dichiarazioni rese da una minore straniera non accompagnata di cittadinanza nigeriana giunta presso il Porto di Pozzallo in data 15.04.2017 unitamente a numerosi migranti di varie nazionalità.

La giovane, immediatamente collocata in una struttura per minori, dopo aver acquisito fiducia negli operatori, raccontava loro il percorso di trafficking che l’aveva portata in Italia, percorso svoltosi secondo un iter tristemente già noto: profittando della estrema povertà del nucleo familiare della ragazza, una conoscente le aveva proposto di raggiungere la propria figlia in Italia per lavorare e aiutare la famiglia, allettante proposta che veniva ovviamente subito accettata; di poi era stata sottoposta a rito Ju-Ju, così impegnandosi a pagare un debito di 30.000 euro alla donna che l’aspettava in Italia e, accompagnata dai due fratelli di detta donna, unitamente ad altre tre ragazze, aveva iniziato il viaggio verso l’Italia, viaggio durante il quale due delle tre ragazze avevano perso la vita; giunta in Italia era stata ripetutamente contattata perché lasciasse la struttura e potesse finalmente adempiere il debito assunto e, tuttavia, compreso ciò che la aspettava, si era rifiutata.

L’avvio di una complessa attività tecnica permetteva di comprendere che la minore rappresentava solo uno dei numerosi investimenti effettuati nel settore della tratta di esseri umani da un gruppo di cittadini nigeriani, tutti legati da vincoli di parentela ed operanti in territorio di Brescia ma con una indispensabile cellula operante in Nigeria (correi che si occupavano del reclutamento e della celebrazione dei riti): emergevano, difatti, diverse vicende di giovanissime ragazze nigeriane che i predetti trafficanti avevano trasferito dalla Nigeria all’Italia ed immesso nel circuito della prostituzione su strada, dopo averle soggiogate con il rito Ju-Ju obbligandole all’osservanza del giuramento assunto e al pagamento del debito contratto.

Ma il “family business” non si limitava solo alla tratta di esseri umani, il gruppo si occupava difatti stabilmente della organizzazione, del controllo, della redditività del meretricio di un nutrito numero di cittadine nigeriane (circa dieci, alcune delle quali identificate): i sodali, sotto la direzione di D.O.M. provvedevano a trovare una sistemazione alloggiativa alle prostitute (prevalentemente abitazioni all’interno delle quali era presente almeno uno dei sodali in modo da esercitare un controllo più penetrante e sottrarre subito i guadagni alle ragazze non appena le stesse facevano rientro a casa), provvedevano ad assegnare loro una specifica postazione lavorativa su strada (cd.joint).

Grazie anche agli ottimi rapporti con altri operatori del settore (D.O.M. era in costante contatto con altre connazionali aventi il controllo di prostitute o proprietarie delle postazioni su strada), provvedevano a risolvere eventuali problematiche insorte sul luogo di lavoro connesse all’espletamento del meretricio (dando disposizioni su eventuali spostamenti da compiere, intervenendo in caso di litigi tra le ragazze, autorizzando o meno determinate prestazioni e stabilendone il prezzo, concedendo “congedi” occasionali). Disponevano del corpo delle ragazze e si appropriavano costantemente dei guadagni delle connazionali.

Il corpo delle donne risultava centrale in tutte le dinamiche criminali gestite dal gruppo, reificato e ridotto a merce, altresì risultava cruciale nella scelta dei riti da celebrare ai danni delle connazionali: per le giovani che non prestavano ossequio a quanto loro richiesto veniva commissionata in Nigeria ad un voodoolista la celebrazione del “rito del ciclo” ovvero un rito che avrebbe comportato per la vittima un ciclo mestruale perenne, senza fine e quindi tale da renderla inavvicinabile e indurne la morte.

Il sodalizio risultava diretto da una donna nigeriana, D.O.M, perfettamente integrata in Italia e coniugata con un cittadino italiano, che si avvaleva della stabile collaborazione della sorella e dei fratelli dimoranti in Italia nonché di altri prossimi congiunti operanti in Nigeria: accanto al gruppo si evidenziava anche la figura di una donna nigeriana B.F. la quale, giunta in Italia come vittima di tratta, non appena ultimato il pagamento del debito di ingaggio, si era trasformata a sua volta in madame ed aveva reclutato e fatto giungere in Italia una “propria” vittima, chiedendo aiuto e consiglio a D.O.M. atteso che questa ultima aveva ormai acquisito una grande expertise nel settore della tratta di esseri umani.

Anche nella presente indagine venivano registrati numerosi commenti svolti dai trafficanti in relazione alle conseguenze dell’editto dell’Oba di Edo State King Ewuare II, editto che, come è noto, aveva comportato la revoca di tutti i riti Ju-Ju celebrati per vincolare le vittime di tratta al pagamento del debito verso il trafficante, con divieto di celebrarne altri per il futuro: la revoca dei Ju-Ju innescava ovviamente il rischio della perdita di efficacia intimidatoria del rito stesso, determinando la possibilità che le vittime si sarebbero sentite incoraggiate a non pagare più e a non esser più ossequiose ai dettami dei loro trafficanti.

Tuttavia erano varie le interpretazioni date all’editto al fine di preservare l’efficacia dei riti già celebrati: la madre di D.O.M., dimorante in Nigeria e importante motore delle dinamiche di trafficking gestite dai figli in Italia, in una conversazione spiegava alla figlia che l’editto avrebbe comportato l’annullamento del Ju-Ju solo nel caso in cui con il rito fosse stata prevista la morte per l’inadempimento del debito e, tuttavia, allorché le veniva precisato che l’Oba in realtà non aveva fatto alcuna distinzione, si domandava preoccupata come sarebbe stato possibile a quel punto far pagare il debito a tutte le ragazze che erano state portate in Italia. D.O.M., dal canto suo, accoglieva una ulteriore interpretazione ovverosia che l’Editto non avesse efficacia retroattiva ed avrebbe potuto valere solo per il futuro, con la conseguenza che tutte le vittime che erano già state sottoposte al rito prima dell’editto e che si trovavano in Italia, non sarebbero state toccate dal raggio di azione dell’Oba e avrebbero dovuto continuare a pagare.

Notizie Flash
RAGUSA - DAL 9 MARZO TRE INCONTRI PER LA QUARESIMA
RAGUSA - IL PD VUOLE UN PARCO AGRICOLO URBANO
RAGUSA - L'ARCH. PAOLA SCHININA' ESPERTO PER L'ECOMUSEO CARAT
VITTORIA - SCOPERTE DAI CC DUE SERRE DI MARIJUANA
SCICLI - SCUOLE CHIUSE DALL'1 AL 6 MARZO PER SANIFICAZIONE
MODICA - INTERROGAZIONE DI GIOVANNI SPADARO
RAGUSA - IL 12 E IL 13 APRILE LE PALESTRIADI: ISCRIZIONI IL 21 MARZO.
RAGUSA - OdG DEL PD PER IL BANDO " CITTA' CHE LEGGE "
MODICA - INTERROGAZIONE DI MEDICA ( M5S ) SU C/DA BOSCO
RAGUSA - LA KEYJEY SCONFITTA DAL MASCALUCIA
03-03-2021 11:19 - Attualità
[]
Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa
Inaugurato Il baby Pit Stop Unicef al Castello di Donnafugata, ospitato dal Comune di Ragusa e realizzato col Club Soroptimist di Ragusa

Con una importante cerimonia è stato inaugurato lunedì pomeriggio l’annunciato Baby Pit Stop Unicef presso il Castello di Donnafugata. L’area di sosta Unicef dedicata alla mamma che allatta e ai genitori che necessitano di cambiare il pannolino al proprio bimbo è stata realizzata in uno stile semplice ma assai curat...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
03-03-2021 11:00 - Attualità
[]
A Sigonella la visita del Sottocapo dell’Aeronautica Militare

Mercoledì 24 febbraio 2021, il Sottocapo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, ha visitato l’Aeroporto dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella e altre realtà insistenti all’interno del proprio sedime.

La visita conoscitiva si colloca nell’ambito delle attività di verifica e dello stato di avanzamento dei lavori di potenziamento infrastrutturale in corso, necessari per garantire la pi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
02-03-2021 10:25 - Politica
[]
Nomina dott.ssa Valentina Spadaro Responsabile della Provincia di Ragusa del Dipartimento Pari Opportunità e Disabilità Forza Italia.

È la dott.ssa Valentina Spadaro, già coordinatrice provinciale dei Club Forza Silvio di Ragusa e dirigente regionale di Forza Italia Giovani, la Responsabile del Dipartimento Pari Opportunità e Disabilità Forza Italia della Provincia di Ragusa.
Con la nomina ricevuta dal Responsabile Regionale del Dipartimento Pari Opportunità e Disabilità Forza Italia per Sicili...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
02-03-2021 12:01 - Attualità
[]
CHIARAMONTE GULFI: Stazione Carabinieri di Chiaramonte Gulfi – Arriva il nuovo Comandante.

Il Luogotenente C.S. SCIUTO Luigi è il nuovo Comandante della Stazione Carabinieri di Chiaramonte Gulfi. Il neo Comandante, 57enne, si è arruolato nell’Arma nel 1982, prestando servizio in Calabria presso la Stazione CC di Gioia Tauro come prima destinazione.
Dopo aver frequentato la Scuola Sottufficiali nel triennio 1987-1989, è stato destinato presso il Comando Stazione Carabinieri di Alberobello (BA),...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
01-03-2021 16:59 - OBITUARY
[]
E' morta a Parigi, all'età di 88 anni, Sonia Alvarez, pittrice, compagna del compianto maestro Piero Guccione. La Alvarez era nata a Marsiglia nle 1932 da genitori greci: aveva intrapreso studi umanistici per dedicarsi, poi, al disegno, alla pittura e alla scultura.
Dopo essere vissuta, dal 1953, prima in Marocco, quindi a Parigi e in Olanda, aveva incontrato nel 1977 Piero Guccione: da quel momento trascorre diversi periodi in Sicilia, a Scicli, a Cava d' Aliga prima e a Quartarella dopo, ins...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
01-03-2021 15:03 - Attualità
[]

CONTINUA A RITMO SERRATO LA CAMPAGNA VACCINALE DELL’ASP DI RAGUSA

INIZIATE LE SOMMINISTRAZIONI PER IL PERSONALE SCOLASTICO:

IERI 733 DOSI INOCULATE DEL VACCINO ASTRAZENECA

Ragusa, 28 febbraio 2021 – Prosegue la campagna vaccinale dell’Asp di Ragusa.

Sempre attivi i centri vaccinali per gli over 80, infatti, già da giovedì sono state ripristinate le prenotazioni.

Si prosegue con la seconda vaccinazione degli ospiti delle case di riposo, a Comiso è stata vaccinata, seconda dose, la signora ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
01-03-2021 12:01 - Economia
[]
Siamo lieti di presentare la nuova edizione di Guida Bio, il primo e unico format nel panorama nazionale a occuparsi solo ed esclusivamente di prodotti derivanti da agricoltura Biologica certificata o in conversione.
La prima pubblicazione che poniamo alla vostra attenzione è la guida riservata al Vino. «Ho, sentito l’esigenza di ampliare le vedute sul mondo del Bio e, pertanto, ho deciso di dedicare la mia attenzione ad un progetto dinamico e organico che si rivolgesse a tutto il mondo Bio»....
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
01-03-2021 10:17 - Attualità
[]
Unione Sindacale di Base
oooOooo
Coordinamento Confederale Provinciale di Ragusa

Comunicato Stampa
Il Coordinamento USB-Scuola e la Segreteria Provinciale manifestano tutto il loro disappunto per le situazioni che da piu’ parti , incluso parecchi iscritti, vengono poste all’attenzione del sindacato in merito ai mancati adempimenti in presenza di alunni con positività al Covid in alcune scuole di Ragusa .
Non si comprende infatti, come mai alcu...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-02-2021 11:00 - Istruzione e Formazione
[]
ISTITUTO SECONDARIO SUPERIORE PARITARIO "G. BUFALINO" COMISO
Iscrizioni Aperte A.S. 2021/22
A meno di 10 minuti da Comiso e Vittoria, si trova l’Istituto Secondario Superiore Paritario “G. Bufalino”
che offre ai suoi allievi la possibilità di completare il percorso d’Istruzione superiore attraverso 3 indirizzi
di studio: l'Istituto Alberghiero per i Servizi Enogastronomia ed ospitalità Alberghiera, il Liceo
Musicale e I Percorsi Triennali di Operatore del Benessere.
Per via della posizione strategi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
6

Visitatore Numero
1594826

totale visite
5554746

[]
03-03-2021 11:41 - Attualità
[]
Grazie all'Antica Dolceria Bonajuto e al Caffè dell'Arte, il barocco, il cioccolato e le “mpanatiddie” di Modica sbarcano in Francia.

Improvvisamente il primo marzo, su TF1 France, nel programma di punta LE20H, ossia il paritetico TG1 italiano delle 20.00, i francesi vengono a conoscere le bellezze architettoniche, storiche e dolciarie di uno scorcio della Sicilia, ossia di Modica, del suo cioccolato e delle sue “mpanatiddie” al cioccolato.
Su 45 minuti circa di programma quasi 5 sono stati ded...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
03-03-2021 12:23 - Cultura & Arte
[]
Palazzo San Domenico – Modica, lì 3 marzo 2021

Le “Veneri” per celebrare la Giornata Internazionale per i diritti della Donna. Evento sulle pagine Facebook alle ore 14 dell’8 marzo.

Con una diretta Facebook delle " Veneri " di età neolitica che fanno bella mostra di sé al Museo Civico " F. L. Belgiorno" sarà celebrata la Giornata Internazionale per i diritti della donna, il prossimo 8 marzo.
L’evento sarà trasmesso dalle ore 14.00 in prima visione sulle pagine del Museo. Sarà possibile seguire...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
02-03-2021 11:42 - Cultura & Arte
[]
Il prof. Alessandro Cicognani , direttore del dipartimento di pediatria del Sant' Orsola di Bologna, ha inviato una poesia scritta da una adolescente malata terminale di cancro. La giovane lancia un messaggio di attaccamento alla vita, che non deve essere soffocata dalla frenesia dei ritmi della nostra società.


DANZA LENTA

Hai mai guardato i bambini in un girotondo ?

O ascoltato il rumore della pioggia
quando cade a terra?

O seguito mai lo svolazzare
irregolare di una farfalla ?

O osservato i...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
02-03-2021 16:27 - Eventi
[]
Festival internazionale di CinemaPoesia “Versi di Luce”: ecco tutti i premiati.

Si è conclusa domenica 28 febbraio la dodicesima edizione del Festival internazionale di CinemaPoesia “Versi di Luce” in streaming, patrocinato dal Comune di Modica e dal Comune di Gela, organizzato dal “CineClub 262”, con la collaborazione di “Club Amici di Salvatore Quasimodo” e Cinecircolo “Stella Maris” di Gela.
L’edizione appena conclusa ha ricevuto anche il sostegno di organismi importanti e d’eccezione come ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
01-03-2021 15:39 - Cultura & Arte
[]
Il disagio nella cultura

Da quando il drammaturgo americano Edward Albee ha scritto
Chi ha paura di Virginia Woolf? fino ad oggi la domanda
rimane la stessa. Chi teme di vivere la vita senza false
illusioni? O meglio, chi teme di affrontare la vita reale?
Non è una delle possibilità dell'artista? Confrontare la
società con le sue bugie? Albee non fa altro che insistere
sul fatto che in ciò che viviamo c'è un conflitto.
Per questo siamo andati a chiedere ai cittadini di questa
provincia se erano d'acco...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
01-03-2021 09:57 - Attualità
[]
" A Scicli tutte le scuole chiuse da domani a giorno 4 "
È il sindaco, Enzo Giannone, a comunicare questa sera ai suoi cittadini la decisione
presa in merito alle scuole dopo gli screening dedicati presso Zagarone di venerdì e
sabato. Oggi, mentre gli sciclitani stavano finendo la loro cena domenicale, il primo
cittadino ha comunicato loro attraverso la sua pagina Facebook che tutte le scuole del
paese,di ogni ordine e grado, statali e private, rimarranno chiuse da domattina, giorno 1
marzo fino al...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
27-02-2021 11:13 - Cultura & Arte
[]
“Giovanni Aurispa, umanista siciliano”, di Salvo Micciché

Ancora pochi giorni di attesa per l’arrivo in libreria dell’ulteriore ricerca a firma dello studioso sciclitano (ma ragusano di adozione) Salvo Micciché (saggista, direttore editoriale di Ondaiblea.it), dal titolo “Giovanni Aurispa, umanista siciliano. Nuove ricerche bibliografiche con antologia di testi critici” (Editore Carocci, Roma, 2021, pp. 184).
Il volume propone una rassegna bibliografica ragionata e completa sull'umanista Giovan...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
25-02-2021 10:40 - Cultura & Arte
[]
L’ARTE DEI MASTRI BONGIOVANNI VACCARO E LA SICILIA DELLA SECONDA METÀ DELL’OTTOCENTO RACCONTATE NELLA MOSTRA “GENTI DI SICILIA”. DAL 15 MAGGIO AL 30 GIUGNO AL TEATRO DONNAFUGATA DI RAGUSA IBLA.

RAGUSA – A maggio riprenderanno le attività espositive del Teatro Donnafugata, con una mostra di opere originali e mai esposte prima.
In uno dei più prestigiosi palazzi nobiliari dell’incantevole Ragusa Ibla, Palazzo Arezzo Donnafugata, da quasi due secoli trovano dimora particolari statuine in terraco...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-02-2021 10:51 - Cultura & Arte
[]

ROMA FRINGE FESTIVAL 2021

Bando aperto per il 2021, con la nona edizione dall’11 al 24 aprile al Teatro Piccolo Eliseo e il nuovo FringeTube

Si svolgerà dall’11 al 24 aprile 2021 al Teatro Piccolo Eliseo, con serata finale il 26 aprile al Teatro Vascello, la nona edizione del Roma Fringe Festival che dal 19 febbraio apre il bando di partecipazione a compagnie teatrali, associazioni e singoli artisti.

Rigorosamente destinato al teatro indipendente, sempre, ancora una volta, senza tradire la sua m...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio