02 Dicembre 2022
Categorie

ROSOLINI (SR) - VINCENZO SERRENTINO, ULTIMO PREFETTO DI ZARA, FUCILATO NEL 1947 DAI COMUNISTI.

Vincenzo Serrentino (Rosolini, 19 settembre 1897 – Sebenico, 15 maggio 1947) è stato un prefetto italiano capo della Provincia di Zara fra la fine del 1943 e il mese di ottobre del 1944.


Già membro del Tribunale Straordinario della Dalmazia, venne preso a Trieste durante i quaranta giorni di occupazione jugoslava (maggio-giugno 1945) e assassinato (tramite fucilazione) con un processo farsa dalle autorità jugoslave a Sebenico il 15 maggio 1947 perché condanno dei terroristi (per gli italiani) slavi rei di numerosissimi omicidi.


Nacque a Rosolini, in provincia di Siracusa, il 19 settembre 1897. Frequentò l'Accademia militare di Modena, diventando sottotenente di fanteria nel 1916.


Egli partecipò alla prima guerra mondiale dal 1916 al 1918, combattendo eroicamente all'inizio nei reparti italiani impegnati nel fronte francese venendo decorato con la Croix de guerre.


Successivamente venne trasferito sul fronte italiano, dove si occupò in particolare dell'addestramento delle truppe serbe; per questa sua attività venne in seguito decorato dal Regno dei Serbi, Croati e Sloveni con l'Ordine di San Sava.


Il 19 novembre 1918 sbarcò in Dalmazia, occupata militarmente dalle truppe italiane in vista dell'annessione prevista dal Patto di Londra. Qui operò fino ad aprile 1919 nelle zone di Muć, Dernis e Sebenico, spostandosi in seguito a Zara per ordine del viceammiraglio Enrico Millo, Governatore della Dalmazia, dove svolse il compito di capo ufficio passaporti.


Qui rimase fino al congedo (1921), sposandosi con una ragazza di Zara dalla quale ebbe tre figli e lavorando come sindacalista della neo-costituita Provincia di Zara.


Nel 1939 assunse il comando della difesa contraerea di Zara. Nel 1940 venne promosso al grado di primo seniore della Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale.


Dopo l'occupazione della Jugoslavia da parte della Germania nell'aprile 1941, fece parte del Tribunale Straordinario della Dalmazia, istituito da Giuseppe Bastianini all'interno del Governatorato della Dalmazia per combattere il movimento terrorista partigiano jugoslavo.


Fu Prefetto di Zara lungo tutto il periodo di occupazione militare tedesca, dal novembre 1943 fino all'arrivo dei partigiani titini nell'ottobre 1944.


Riuscì ad essere la massima autorità di Zara al posto di un ustascia croato.


Nel giorno del suo insediamento vi fu il primo degli oltre cinquanta bombardamenti alleati di Zara che causarono un numero di morti variabile secondo le fonti fra 1.000 e 2.000.


In un rapporto del 20 dicembre 1943, il Prefetto Serrentino segnalò che il 40 per cento delle costruzioni nel comune di Zara era ridotto in macerie, e il 90 per cento delle restanti non era più abitabile.


Secondo Serrentino a Zara erano stati colpiti la Banca Dalmata di Sconto, la canonica della Chiesa ortodossa di Sant'Elia, il Seminario diocesano, l'edificio dell'Amministrazione provinciale, l'Asilo delle Orfanelle, il Palazzo delle Poste, il Ginnasio-Liceo, quasi tutte le case del Viale Tommaseo, della Piazza delle Erbe, della Calle dei Papuzzeri, della Calle Larga, della Calle Gabriele d'Annunzio, della Calle San Rocco, della zona di Porta Catena.


Erano distrutti - oltre a centinaia di abitazioni civili - il Teatro Verdi, il Cinema Nazionale, l'Istituto Magistrale, le case lungo Calle Canova, il Monastero e la Chiesa di Santa Maria, il Santuario della Madonna della Salute, il Battistero del Duomo.


Il 31 dicembre successivo Serrentino scrisse al Prefetto di Trieste Bruno Coceani:


«Ti dico solamente che la città è distrutta (...). Cerco di far sgomberare i ricoveri (...) dai pochi rimasti e poi inibirò l'accesso alle rovine a chiunque.» per prevenire le azioni degli sciacalli.


Quasi tutti gli Zaratini sfollarono. Serrentino e il suo vice, Giacomo Vuxani (un Arbëreshë proveniente da Borgo Erizzo), rimasero per eroicamente aiutare la popolazione, cercando di distribuire quel poco che arrivava da Pola e da Trieste.


Il 28 ottobre 1944, il Prefetto Coceani da Trieste ritrasmise a Zara il telegramma con cui il Ministero dell'interno di Salò ordinava al Capo della Provincia Serrentino l'abbandono della città.


Vuxani fu catturato dalle bande titine a fine ottobre 1944, mentre Serrentino riuscì ad arrivare a Fiume con una torpediniera tedesca e successivamente a raggiungere Trieste con un gruppo di militari tedeschi in ritirata.


La sua esecuzione avvenne il 15 maggio 1947 a Sebenico, dopo vari indugi da parte delle autorità jugoslave.


Il cadavere di Serrentino risulta ancora sepolto in un campo anonimo a Sebenico, senza esser mai stato individuato e recuperato. Serrentino lasciò queste ultime parole:


«Desidero che le mie ossa vengano sepolte nel recinto del cimitero militare di Zara fra i miei fanti. Per Zara ho vissuto e soltanto a Zara il mio corpo potrà trovare riposo»


La condanna a morte di Serrentino rimane controversa, anche per le modalità particolari ed irregolari in cui si svolsero i fatti:
Serrentino fu arrestato dai titini a Trieste e trasferito in Dalmazia, dove se ne persero le tracce.


Il 21 ottobre del 1945 il giornale Slobodna Dalmacija (foglio di informazioni partigiano, divenne in seguito il quotidiano di Spalato) pubblicò un articolo nel quale si parlava della detenzione di Serrentino nelle carceri di Sebenico.


Più di un anno dopo il suo arresto, la Jugoslavia inserì però il suo nome in un elenco di presunti criminali di guerra italiani dei quali si chiedeva l'estradizione.


Il processo si svolse senza garanzie di difesa e senza che le autorità italiane o la famiglia di Serrentino venissero avvisate, così come non si seppe dell'avvenuta esecuzione della condanna.


Il 10 febbraio 2007 (Giorno del ricordo), nel corso della consegna delle medaglie ai parenti degli infoibati al Quirinale, il presidente Napolitano ha concesso il riconoscimento anche ai familiari di Vincenzo Serrentino con la seguente motivazione:


“Recatosi a Trieste per continuare ad espletare la sua attività istituzionale di Capo della provincia, venne ivi arrestato il 5 maggio 1945 dai partigiani titini. Fu poi deportato e imprigionato in varie carceri della Croazia. Fu condannato a morte per fucilazione a Sebenico (Dalmazia) il 15 maggio 1947.”


Nel quarantesimo anniversario della morte (1987) all'eroico prefetto Serrentino è stata dedicata una via nel suo paese natale in Sicilia.

ripreso da " Istria italiana ".




Notizie Flash
COMISO - IL " CITTA' DI COMISO " PAREGGIA CON " JONICA "
RAGUSA - DAL 1° DICEMBRE IN PAGAMENTO PENSIONI E TREDICESIMA NEI 34 UFFICI POSTALI
RAGUSA - " PRONTO INTERVENTO SOCIALE " ATTIVO DAL 1° DICEMBRE
RAGUSA - IL 3 DICEMBRE CONFRONTO DI GAS MAZZARELLI SULLA DEMOCRAZIA ALIMENTARE
VITTORIA - ARRIVA TEDx, FORMAT DI ORIGINE STATUNITENSE
RAGUSA - CONSULTABILE IN PREFETTURA SITUAZIONE PATRIMONIALE TITOLARI CARICHE ELETTIVE
VITTORIA - FINANZIATO CENTRO PER ASSISTENZA ANZIANI
NOTO - PEDRO CANO, PITTORE SPAGNOLO CITTADINO ONORARIO RAGUSANO, ESPONE A PALAZZO NICOLACI.
RAGUSA - MARIO D'ASTA SOLLECITA IL COMUNE A PARTECIPARE ALL’AVVISO CSE 2022 DEL MITE
Categorie
Categorie
Categorie
30-11-2022 16:08 - Economia
[]
Finanziati tutti i progetti per la transizione digitale per un totale di € 636.686,00. “Siamo riusciti ad avere la quasi totalità delle somme messe a disposizione con il PNNR per i servizi innovativi a disposizione dei cittadini”. Dichiarazioni dell’assessore alla transizione digitale, Manuela Pepi.

“Il primo passo importante – spiega la Pepi – è stato quello dell’amministrazione Schembari di individuare un assessore con delega alla transizione digitale. Una delega che oggi è di fondamentale i...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-11-2022 11:55 - Attualità
[]
In data odierna, presso questo Palazzo del Governo si è tenuto un incontro istituzionale tra il Prefetto Giuseppe Ranieri e il Presidente, Prof. Stefano Rapisarda, della Struttura didattica speciale con sede a Ragusa Ibla, ex Distretto Militare.

La formazione di figure professionali maggiormente richieste dal territorio sono state al centro dell’incontro istituzionali tra il Prefetto Giuseppe Ranieri e il Prof. Stefano Rapisarda, Presidente della Struttura Didattica Speciale di Ragusa dell’Uni...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-11-2022 11:12 - Istruzione e Formazione
[]
L’ISTITUTO COMPRENSIVO PIRANDELLO ASSEGNA DUE BORSE DI STUDIO AGLI STUDENTI DELLE SUPERIORI DI COMISO

Il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Veronica Veneziano, ha chiesto e ottenuto, con delibera del Consiglio di Istituto, che due studenti delle scuole superiori di Comiso potessero beneficiare di due borse di studio per la frequenza gratuita ai corsi di preparazione universitaria per i corsi di Laurea con accesso programmato. Le borse di studio verranno assegnate, una a un ex studente dell’Istitu...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-11-2022 15:52 - Politica
[]
Consiglio comunale, Insieme per Santa Croce: “Noi responsabili, altri meno. Lo Statuto non si interpreta, si applica”

“Ancora una volta l’operato della minoranza si conferma responsabile e orientato all’interesse pubblico. E’ stato grazie a un nostro ordine del giorno che l’Amministrazione comunale, dopo mesi di silenzio, ha finalmente riferito sul passaggio di consegne per quanto concerne la gestione del servizio idrico integrato. Inoltre, abbiamo contribuito all’approvazione degli schemi di ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-11-2022 12:56 - Sport
[]
PARLA RAGUSANO LA COPPA SICILIA DI KUNG FU ORGANIZZATA A CATANIA

SOTTO L’EGIDA DEL CSEN CON L’ORGANIZZAZIONE DEL MAESTRO SHI YANTI

Il Palaspedini di Catania ha ospitato la Coppa Sicilia di kung fu organizzata dal maestro Shi Yanti che opera prevalentemente nel Ragusano. Il maestro Shi Yanti è un monaco guerriero Shaolin della 34esima generazione e presidente dello Shaolin Kung fu tradizionale. L’evento è stato patrocinato dal Csen Sicilia, ente di promozione sportiva, presieduto da Mario Macchi...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-11-2022 12:23 - Eventi
[]
Con l’evento “Fuori la Voce” Scicli riflette sul fenomeno della violenza sulle donne

In occasione del 25 novembre l’associazione “Portatori di Gioia”, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e con il contributo delle associazioni Casa delle Donne, ArciGay Ragusa, Codice Rosso, Zero Molestie Sinalp, Clessidra, Casa delle Culture e K!na Collettiva Transfemminista Intersezionale, ha organizzato una manifestazione evento in via Francesco Mormino Penna per riflettere sul diffuso e odioso fe...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-11-2022 10:54 - Economia
[]
2 dicembre: sciopero generale nazionale intercategoriale indetto dai
sindacati di base e conflittuali
Ad Acate una delle manifestazioni siciliane, a sostegno dei diritti dei
lavoratori immigrati, nel nome di Daouda Diene.

Il prossimo venerdì 2 dicembre i sindacati di base e conflittuali hanno
indetto una giornata di sciopero generale nazionale di tutte le
categorie, a sostegno di una piattaforma racchiusa nello slogan “Giù le
armi Su i salari”. Una mobilitazione contro la guerra e l’economia di
guerr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
26-11-2022 17:11 - Attualità
[]
Dalle prime luci dell'alba una pioggia incessante si è riversata su tutto il territorio ibleo, cosa che ha portato alla chiusura delle scuole in molti comuni della provincia, come a Vittoria e a Comiso. Su Santa Croce Camerina si è riversata una vera e propria bomba d'acqua, che ha determinato l'allagamento di strade e campagne. Non si segnalano, per fortuna, danni a persone e a strutture.
La foto è di Gianni Giacchi
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
26-11-2022 13:01 - Attualità
[]
Giarratana – 26 novembre 2022

RITORNA IL PRESEPE VIVENTE DI GIARRATANA, QUEST’ANNO

L’EDIZIONE N. 30. CINQUE LE DATE DELLA RAPPRESENTAZIONE

La passione. La tradizione. La fede. Sono tutti elementi caratterizzanti un grande evento che torna, dopo gli anni della pandemia, per celebrare un grande anniversario. Cade quest’anno, infatti, la trentesima edizione del presepe vivente di Giarratana che, promossa dall’associazione “Gli Amici ro Cuozzu”, con il supporto dell’amministrazione comunale, andrà i...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-11-2022 16:47 - Attualità
[]
Ragusa al Centro: il Museo Archeologico è pronto per l’apertura ma…

Sopralluogo stamane di alcuni esponenti del Comitato cittadino ‘Ragusa al Centro’ ai locali del Museo Archeologico di via Natalelli. Presenti il sindaco Cassì e la consigliera comunale Cettina Raniolo, la sig.ra Giannamaria Gurrieri e l’assessore Arezzo, c’è stato un incontro con l’architetto Buzzone, responsabile della struttura come Direttore del Parco Archeologico.

E’ il Presidente di ‘Ragusa al Centro’ a riferire dell’esito...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-11-2022 11:32 - Politica
[]
Consulta per l’agricoltura e regolamento per l’installazione di chioschi e auto negozi su aree pubbliche. “Due misure importanti per il comparto produttivo”. Dichiarazioni dell’assessore allo sviluppo economico, Giuseppe Alfano.

“Con due delibere di consiglio sono state approvate due misure importanti – spiega Giuseppe Alfano -.La prima riguarda l’istituzione della Consulta per l’Agricoltura e la seconda il regolamento per chioschi e auto negozi su aree pubbliche. L’agricoltura è presente nel ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
16

Visitatore Numero
2069904

totale visite
8101726

Categorie
30-11-2022 11:39 - Eventi
[]
L’A.N.P.P.I.A. della Provincia di Ragusa, in collaborazione con la CGIL Provinciale di Ragusa e il Mediterran Hope – Casa delle Culture di Scicli, propone due recital storico-musicali sul tema dell’Antifascismo che vedranno come protagonisti l’attrice Maria Giulia Campioli, componente del Teatro al Quadrato, accompagnata dal gruppo musicale emiliano “I Tupamaros” e dalle riflessioni dello storico Giovanni Taurasi.

Il primo incontro si terrà a Scicli presso il Mediterranean Hope - Casa delle Cu...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-11-2022 11:24 - Angolo dell´Arte
[]
Comiso, 30 novembre 2022

“Nunzio Gulino. Tra segno e poesia”: la mostra dell’artista urbinate a Comiso, sua città natale

A Palazzo Labisi la mostra di incisioni e acquerelli organizzata dalle due associazioni Arteinsieme e L’Arte in Arte. La figlia Raffaella Gulino: «L’esposizione riporta Gulino nel suo paese di origine e fa riemergere la sua prima maniera di “fare incisione”, lo sguardo quasi fanciullesco aperto sulle folle nelle fiere, nelle feste paesane».

Nunzio Gulino torna a Comiso. Le ope...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-11-2022 16:32 - Cultura & Arte
[]
IL VIRTUOSO PIANISTA IBLEO RUBEN MICIELI DEBUTTA AL TEATRO GARIBALDI DI MODICA COME DIRETTORE D'ORCHESTRA RENDENDO OMAGGIO A MOZART E BEETHOVEN. IN SCENA DOMENICA 4 DICEMBRE.

MODICA (RG) - Il pluripremiato Ruben Micieli, il virtuoso siciliano del pianoforte, torna sul palco del Teatro Garibaldi con un debutto in veste di direttore d'orchestra. Sarà infatti il protagonista del concerto “Mozart e Beethoven – Due geni a confronto”, con l'Orchestra in residence Teatro Garibaldi di Modica formata d...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-11-2022 16:08 - Cultura & Arte
[]
“I MEZZALIRA – PANNI SPORCHI FRITTI IN CASA” È LA NUOVA TRAGICOMMEDIA CON AGNESE FALLONGO E TIZIANO CAPUTO, SUL PALCO DEL TEATRO DONNAFUGATA DI RAGUSA IBLA IL 2 E 3 DICEMBRE.

RAGUSA – La stagione di prosa del teatro Donnafugata di Ragusa Ibla dà il benvenuto a dicembre con Agnese Fallongo e Tiziano Caputo. La coppia sarà sulla scena venerdì 2 e sabato 3 dicembre alle ore 20.30 con un nuovo progetto dal curioso titolo: “I Mezzalira – panni sporchi fritti in casa”. Accanto a loro Adriano Evangel...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-11-2022 11:59 - Angolo dell´Arte
[]
JONATHAN CILIA FARO IL TENORE SICILIANO CHE PASSA DAI CONCERTI NEGLI STADI AMERICANI ALLE CENE DI GALA IN VATICANO

Sold out al concerto con il jazzista Jesús Molina a Spoleto e onorificenza speciale dell'Accademia Internazionale Mauriziana consegnatagli da Don Fabrizio Mechi, duca di Pontassieve

Il rientro in Italia, quello del tenore Jonathan Cilia Faro è stato esplosivo e coronato da importanti riconoscimenti.

Prima con l'uscita del nuovo singolo “L'Incredula rosa” composto da Sergio Cammarie...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-11-2022 11:45 - Eventi
[]
CANTASICILIA, al via il Primo Festival della Canzone Siciliana d’Autore Cantautore e organizzatore di eventi con concerti in Italia, Francia, Svizzera e Cina, Marino Magnabosco lancia il CANTASICILIA. Sono aperte le iscrizioni al Primo Festival della Canzone Siciliana d’Autore che si terrà al PalaCultura di Messina il 21 gennaio 2023. Dopo aver trascorso dieci anni in Cina, l’artista valdostano approda a Messina, s’innamora dell’Isola a tre punte e idea un progetto di indiscusso valore cultur...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
28-11-2022 12:51 - Cultura & Arte
[]
Al Caffè Letterario Quasimodo di Modica serata dedicata alla poetessa palermitana Gabriella Vicari

Sarà dedicato alla poetessa palermitana Gabriella Vicari il prossimo appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo di Modica, che si terrà sabato 3 dicembre, alle ore 17.30, al Palazzo della Cultura nell’ambito della 17^ stagione culturale 2022-2023.

Al centro della serata la presentazione della raccolta poetica “A piedi nudi” e il libro di racconti “L’isola di Nené”, due opere che evidenziano la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
28-11-2022 12:40 - Cultura & Arte
[]
Con Anna Martano “La tavola è festa. Cibo, riti e ricette di Sicilia”

Un viaggio antropologico-gastronomico che prosegue ormai da diversi mesi caratterizza l’esperienza divulgativa di un volume che sta lasciando traccia indelebile – emotiva e sensoriale allo stesso tempo – in tutti i luoghi di cultura della nostra bella regione. Un’Isola a tre punte: cultura, tradizione e gastronomia. È proprio su questi tre settori cardine che la Società Santacrocese di Storia Patria rivolge la sua attenzione...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
28-11-2022 11:10 - Eventi
[]
Nuances De Bleu

M° Francesco Vaccaro (sax)
M° Alberto Alibrandi

Francesco Vaccaro, classe 1970, musicista jazz polistrumentista catanese attualmente in formazione quartetto, propone un nuovo progetto di brani originali da lui composti dal titolo “Nuances de bleu”. La formazione è composta da Francesco Vaccaro – alto/tenor sax, Alberto Alibrandi – piano, Riccardo Grosso – contrabbasso, Francesco Cusa – batteria. Il progetto è stato presentato recentemente anche in formazione duo sax e piano al Mi...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
27-11-2022 17:25 - Cultura & Arte
[]
SINOSSI
In questo suo terzo libro, secondo con etichetta Racconti Investigativi, il Luogotenente dei Crimini Violenti del R.O.S. Carabinieri (in congedo), Rino Sciuto, autore di “ROBERTA RAGUSA – L’amica che non ho mai conosciuto (Diario d’indagine di un investigatore)” e di “LISTENER – Uomini in ascolto (Roberta nell’aldilà delle parole)”, vuole portarvi dentro un altro “racconto investigativo”che, come il caso Ragusa, ha segnato la sua vita di uomo, di padre e di Carabiniere. Il caso del pi...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
27-11-2022 12:11 - Cultura & Arte
[]
Si svolgerà il prossimo 2 dicembre, alle ore 18, a Modica, presso il Liceo Convitto la manifetsazione " Voci di donne - Historias de tango ". L'ingresso è gratuito; è necessaria la prenotazione.
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-11-2022 12:26 - Angolo dell´Arte
[]



Trent’anni d’arte nell'antologica che la Fondazione Teatro Garibaldi dedica a Giovanni Iudice. Un focus con 60 opere realizzate dal 1992 al 2022. All’ex Convento del Carmine a Modica dal 7 dicembre.

MODICA (RG) – Arti figurative che si impregnano di forte realismo, talmente tanto da sembrare fotografie, scatti di realtà di una Sicilia che accoglie ma anche che spreca, che rigetta, che mischia. L’arte diventa strumento di denuncia oltre che di racconto. E’ l’arte del siciliano Giovanni Iudice a...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
18-11-2022 11:33 - Cultura & Arte
[]
“Il trauma e il corpo in Gestalt Therapy”:

la presentazione del nuovo libro dell’Istituto Gestalt Therapy Kairos

a Palermo, Catania, Ragusa

Arriva in libreria a novembre 2022 il libro “Il trauma e il corpo in Gestalt Therapy”, scritto da Simona Gargano e pubblicato da Pensa Multimedia, frutto delle ricerche dell’Istituto Gestalt Therapy Kairos, che ne ha già programmato la presentazione il 25 novembre a Palermo, il 26 novembre a Catania e il 9 dicembre a Ragusa.

L’Istituto Gestalt Therapy Kairo...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie